Dove la tua passione incontra New York

Islanders padroni di New York per una notte

SHARE
, / 0

“C’è una bellezza della luce e dell’aria, la grande dimensione dello spazio. Ma il vero fascino di New York è inequivocabilmente in quella nota di impeto della vita locale, ed è il fascino di un potere impavido.
L’aspetto del potere è indescrivibile; è il potere della più stravagante delle città, che alle prime luci del mattino si rallegra della sua forza, della sua ricchezza, della sua insuperabile condizione, e che si trasmette ad ogni oggetto, al movimento e all’espressione di ogni cosa che fluttua, incalza e pulsa, al vibrare dei traghetti e dei rimorchiatori, al tonfo delle onde, al giocare dei venti, al bagliore delle luci, al sibilare dei fischi e delle grida generate dalla brezza.”

Quest’oggi iniziamo il racconto della Wednesday Night Rivalry con una famosa citazione riguardante la Grande Mela di Henry James, famoso scrittore nato e vissuto proprio in quel di New York tra la fine dell’ottocento e l’inizio del novecento.

Il motivo di tale presentazione è molto semplice, andava in scena infatti nella notte italiana la sfida fra le due squadre newyorkesi, ossia i Rangers, che dalla loro nascita simboleggiano il quartiere di Manhattan, contro gli Islanders che dopo 33 anni passati a Long Island si sono trasferiti quest’anno al Barclays Center in quel di Brooklyn diventando proprio i paladini del borgo più abitato della Grande Mela.

CONTINUA A LEGGERE

PASSWORD RESET

LOG IN