Dove la tua passione incontra New York

Home » New York Fashion Week guida la rivoluzione delle sfilate

New York Fashion Week guida la rivoluzione delle sfilate

SHARE
, / 0

Da quanto il Council of Fashion Designer of America, associazione che coordina e organizza la New York Fashion Week, lo scorso dicembre ha annunciato di voler capire come cambiare l’assetto delle sfilate per favorire il consumatore finale, non sono poche le maison che hanno annunciato di voler seguire questo nuovo trend.

Se il concetto del see now, buy now, ovvero di portare sulle passerelle le collezioni della stagione corrente rendendole disponibili quindi direttamente nei negozi, sembrava ai più un’utopia destinata a pochi o ai piccoli, ecco che maison del calibro di Burberry per primo, Tom Ford, Chloè e molti altri si sono dimostrati favorevoli. Anche Gucci ha dichiarato di volersi adeguare al nuovo modo di sfilare optando però, almeno per ora, per accorpare le sfilate uomo donna lasciando però la stagione di scarto per motivi principalmente legati alla produzione oltre che a una scelta “politica” volendo sostenere il modus lanciato dalla Camera Nazionale della Moda Italiana.

A partire dalle sfilate di settembre 2016, quelle in teoria destinate alle anticipazioni della moda donna per la primavera estate 2017, le fashion week cambieranno e il Cfda ha deciso di redigere una guide line per orientarsi e arrivare pronti al cambiamento.

CONTINUA A LEGGERE

PASSWORD RESET

LOG IN