NYC-SITE.COM | Il più consultato forum di discussione su New York
19 Agosto 2019, 23:08:48 *
Benvenuto! Accedi o registrati.
Hai dimenticato l'e-mail di attivazione?

Accesso con nome utente, password e durata della sessione
Notizie: Benvenuto sul NYC-Site.com Forum, dove la tua passione incontra New York!
 
   Home   Guida Ricerca Gallery Accedi Registrati Chat  

Pagine: [1] 2 3   Vai giù
  Stampa  
Autore Discussione: Il mio viaggio 11-22 Marzo 2010  (Letto 12282 volte)
0 utenti e 1 Utente non registrato stanno visualizzando questa discussione.
Luca80
Junior Member
*

Popolarità: 0
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 139


What a wonderful city!


WWW E-mail
« inserito:: 25 Marzo 2010, 21:46:29 »


Tornato da Martedì mattina dal mio viaggio a New York, visto che i racconti degli altri utenti e le risposte che avete dato alle mie domande mi sono tornati utilissimi mi rendo disponibile per aiutare chi deve ancora partire...

NEW YORK 11-22 Marzo 2010

Storia di un viaggio nella grande mela con la mia fidanzata

10 Marzo - Poche ore prima della partenza scende una nevicata incredibile che mi rattrista poichè la paura di ritardi o cancellazione voli è sempre più forte in me, in più guardo le previsioni meteo in un sito Americano e scrivono pioggia per 10 giorni... Possibile?? Andiamo a letto senza pensarci troppo altrimenti l'umore potrebbe deprimerci più del dovuto, infatti stavamo partendo per New York, bisogna essere carichi!

11 Marzo - La mattina splende un bel sole e l'amarezza è passata, partiamo per l'aeroporto di Venezia per essere lì 3 ore prima della partenza e così è stato. Dopo qualche minuto infatti aprono il check-in della Delta per il volo delle 11.40: tantissime domande sulle valigie, sul bagaglio a mano... Per fortuna tutte in italiano altrimenti saremmo ancora lì a cercar di capire. Ci assegnano posti vicino al finestrino, bene! Andiamo al nostro Gate che aprirà alle 10.00 e lì un'altro controllo al bagaglio a mano in cui svuotano gli zaini, marsupi, fatto togliere le scarpe (hanno tastato anche l'interno) e perquisizione personale. Un pò assurdo per me, ma se è per la sicurezza possiamo sopportare... Passati tutti i controlli ci ricomponiamo ed entriamo nel Boing 767 per il volo diretto per il JFK.

Partenza in perfetto orario e ci danno subito i moduli da compilare, quello verde in cui sono riportate più o meno tutte le domande del modulo ESTA e quello bianco per la dogana. Compilando il modulo bianco scopro che in America pur non essendo sposato ma solo convivente sono il Capofamiglia, infatti basta che compili io un modulo unico che comprende la mia fidanzata (lo stewart, nonchè sosia di Obama mi spiega che in America siamo famiglia anche solo se conviviamo). Bella questa America!

Ci eravamo preparati parole crociate, un libro su New York e l'mp3 carico ma alla fine il tempo è passato alla grande senza dover ricorrere ai passatempi. Scendiamo di quota e passiamo attraverso delle nubi grigio scuro che non lasciano ben sperare, appena passato l'ultimo strato di nuvole mi accorgo che stiamo già toccando terra. Ma quanto cavolo erano basse le nubi?? Cielo scurissimo ma non piove. Scendiamo dall'aereo e andiamo all'ufficio immigrazione, un pò di fila e poi impronte digitali, foto, timbri e firme sul passaporto e via... Prendiamo i bagagli, SONO ARRIVATI!!!Seguo le indicazioni per l'AirTrain e usciamo dal terminal, prendiamo un'ascensore e siamo nella zona Airtrain, nemmeno il tempo di capire bene cosa fare che arriva un trenino stile metropolitana un pò di lusso, chiedo con il mio pseudo inglese se va alla Jamaica Station e una persona mi risponde dubbiosa con un si... Speriamo bene!! Intanto guardo la tratta riportata su una cartina e in teoria dovremmo esserci. Arriviamo alla nostra fermata, faccio una Metrocard per pagare l'airtrain e andiamo verso la metro, nel piccolo tragitto spendo i miei primi dollari per una bottiglietta d'acqua. Il resto dei miei 20 dollari puzzano e sono tutti stropicciati... Ma da dove arrivano? Poi mi accorgerò che qui i soldi sono tutti più o meno così. Comunque prendiamo la Metro per Manhattan che arriva praticamente subito, poi cambio con la linea 6 che mi porta proprio fuori dal mio albergo: il Grand Union sulla 32a. Hotel da tenere in considerazione per la pulizia e per la zona, consigliatissimo per chi come noi stà in giro da mattina a sera perchè le stanze sono piccine, ma chi va a New York qualcuno ha voglia di rimanere chiusi in Hotel? Beh, noi no e incuranti di fuso e della stanchezza ci dirigiamo verso Times Square.

Appena una strada più in là dell'hotel ci accoglie l'Empire e prendiamo la Broadway e già in lontananza si innalzano le luci degli schermi... Vediamo le sedie praticamente in mezzo alla strada libere e non in corrisbondenza di bar o ristoranti e ci chiediamo se in Italia sarebbero ancora lì ad accogliere le persone... Mah! Ma ne esistono qui da noi? Arriviamo in Times Square ed è davvero un'apoteosi di luci, pubblicità, video, notizie, difficile notare molti particolari... C'è davvero tanta roba, noto che stanno registrando un programma televisivo all'aperto in un salotto elegante davanti alla stazione della polizia. Siamo rimasti un pò lì a bocca aperta, il mio programma non prevedeva altro, ma siamo a New York... Non ci si può fermare! Non ho la cartina ma sapevo che il Rockfeller Center non è lontano così siamo andati alla ricerca... In poco tempo vedo la scritta famosa del Radio City Music Hall, ci giriamo un pò attorno sotto a questi edifici illuminati altissimi e bellissimi, ad occhio ci dirigiamo dove ci potrebbe essere la pista da pattinaggio (ci sarà ancora?) Indoviniamo la zona e intravediamo prometeo... Ci siamo! E c'è anche la famosa pista...Che bellezza!! Torniamo in Times Square per mangiare un boccone al Mc'donald e un caffè espresso da Starbuks... Ma quanti ce ne sono a New York?Huh? Torniamo in Hotel perchè la stanchezza e il venticello freddo potrebbe giocarci brutti scherzi....
Registrato

11/03/2010 - 22/03/2010 NYC
16/11/2012 - 20/11/2012 Washington + NYC
PatlovesNY
Silver Member
**

Popolarità: 0
Scollegato Scollegato

Sesso: Femmina
Messaggi: 174



E-mail
« Risposta #1 inserito:: 25 Marzo 2010, 22:30:47 »


Bell'inizio Luca.... che nostalgia che fanno venire i racconti!! ma almeno fanno assaporare un pò di New York quando è lontana....!

Perciò ci sono ancora le sedie e i tavoli rossi nelle vie di Times Square?

Attendo il seguito!!
Registrato

..Capitolo primo. Era duro e romantico come la città che amava. Dietro i suoi occhiali dalla montatura nera, acquattata ma pronta al balzo, la potenza sessuale di una tigre... No, aspetta, ci sono: New York era la sua città, e lo sarebbe sempre stata..
Fetentella
Supreme Member
**

Popolarità: 13
Scollegato Scollegato

Sesso: Femmina
Messaggi: 4.565


I Love Big Apple


WWW
« Risposta #2 inserito:: 25 Marzo 2010, 23:11:07 »


Ottimo inizio,attendo il seguito...
Registrato

Claudia 65
spenisc
Supreme Member
**

Popolarità: -5
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 1.248


I Love NYC-Site.com Forum!


E-mail
« Risposta #3 inserito:: 26 Marzo 2010, 10:16:48 »


 Cry nostalgia... in attesa del seguito  Wink
Registrato

Andrea Spenisc
Elis
Newbie
*

Popolarità: 0
Scollegato Scollegato

Messaggi: 9


« Risposta #4 inserito:: 26 Marzo 2010, 12:17:17 »


Che bello, si aspetta il continuo!  Wink
Registrato
Luca80
Junior Member
*

Popolarità: 0
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 139


What a wonderful city!


WWW E-mail
« Risposta #5 inserito:: 26 Marzo 2010, 13:29:27 »


Venerdì 12 Marzo - Il fuso orario ci fa svegliare alle 5 del mattino, rimaniamo a letto un pò per non esagerare già dal primo giorno e poi ci prepariamo per la prima giornata, ovviamente mi ero preparato un programma con un'itinerario ben definito, ma quando scendiamo dall'Hotel incontriamo vento e una pioggerellina fastidiosa, colazione all'Europa caffè sulla Park Avenue tra la 32 e la 33, i dolci molto buoni ma il cappuccino non mi va giù, forse il latte usato o che ne sò... Sentirò il gusto per un bel pò di tempo durante la mattinata, quindi non ci sono più tornato.

Finita la colazione proviamo a raggiungere downtown nonostante il cattivo tempo, il mio programma prevede di iniziare dalla zona dell'11 Settembre e il quartiere finanziario. Raggiungiamo in metropolitana il posto, ma c'è un freddo polare, il vento ci sconquassa più volte l'ombrello e cerchiamo riparo nel "vicino" Winter Garden dove scopro che è l'unico modo per vedere (grazie alle vetrate che danno sul luogo del disastro) i lavori in corso per recuperare la zona. Essere lì e scorrere mentalmente le immagini viste nei TG di quell'orribile giornata e vedere il vuoto che hanno lasciato è davvero triste... Comunque continuiamo il nostro tour nel Winter Garden, dove troviamo riparo dall'orribile tempo in questo posto incantevole, arriviamo nel centro in cui c'è la struttura tutta a vetri e inizio a fare le prime foto della giornata. Alla fine delle vacanze arriverò a 2439 scatti... Avendo la memoria corta meglio documentare!! Finito il giro penso sia meglio dedicarci ad un Museo, ma sono le 9 ed è ancora presto, così usciamo e andiamo al Century 21, proprio al di là della piazza che ospitava le torri, visto che nel Forum ne ho sentito parlare spesso. In questo spaccio hanno di tutto, portachiavi e portafogli con offerte incredibili, vestiti, intimo... Mi prendo un cappellino con la scritta "NEW YORK ORIGINAL" per ripararmi dalla pioggia e poi via verso la Metropolitana per andare al MOMA!

Cambio la mia mail con il vero City Pass (quello delle 6 attrazioni), ragazzi FATELO salterete tutte le code! Sembrava di essere dei Vip, mostri il pass ed entri... INCREDIBILE! Incredibile anche gli occhi che ci scrutavano di chi era in fila sotto la pioggia... Sono partito dai dipinti, io amo i musei, ma faccio presto a stancarmi quindi meglio vedere le cose interessanti per prime così partiamo dal primo piano e alla prima sala ci attente la notte stellata di Van Gogh... Però! Partenza con il botto direi! Giro per le sale estasiato, sembra davvero di entrare in un'enciclopedia dell'arte... La danza di Matisse, Les damoiselle d'Avignon di Picasso, Renoir, Modigliani... Anche se io aspettavo in trepidante attesa gli orologi molli di Dalì (La persistenza della memoria), il mio pittore preferito... L'anno scorso sono corso in Spagna per vedere questo dipinto perchè mi ero detto: il Moma non lo presta quasi mai, meglio vederlo perchè chissà quando potrò andarci a New York... E invece a distanza di un anno preciso eccolo qui di nuovo davanti a me proprio a New York!

Era in corso una performance dell'Artista Marina Abramović che consisteva nello stare 700 ore seduta su una sedia e di fronte si susseguivano delle persone in una specie di staffetta per star lì e guardarla e farsi guardare dritti negli occhi immobili per ore... Il tutto diventerà un video. Sinceramente non amo questo genere di Arte. Finita la visita al Moma abbiamo cercato invano sotto una leggera pioggerellina un posto in cui rifocillarsi, abbiamo camminato fino al Central Park senza trovare quel che faceva per noi, così siamo tornati verso Time square e lì ci siamo seduti in santa pace al primo Mc'Donald trovato, credo nella 49a o 50a, e Broadway. Pioveva poco e l'aria si era arrestata così dopo un'espresso allo Starbuks difronte andiamo verso Columbus Circle dove c'è un centro commerciale (il Time Worner Center) dove potevamo ripararci e vedere qualcosa di nuovo...

Il centro commerciale ha dei bei negozi, una libreria ben fornita (cosa non rara a NY) dove organizzano incontri con l'autore: dopo pochi giorni lì ci sarebbe stato l'attore che interpretava il fratello spilungone di "Arnold" che ora ha scrito un libro, vi ricordate il Telefilm? All'ingresso del centro commerciale ci sono 2 statue di Fernando Botero... ENORMI! Visto che il vento era tornato bello violento facciamo un giro nel negozio di giocattoli FAO Store all'inizio di Central Park e l'Apple Store dove si può navigare in Internet gratuitamente con le ultime novità nel campo dei portatili, evviva l'Apple Store!!

Non avrei mai pensato di andare a New York e rinchiudermi nei centri commerciali, però l'idea era di fare tutte le cose in programma al chiuso per poi sfogarci all'esterno quando sarebbero arrivate giornate migliori. Tornando verso casa ci prendiamo 2 vaschette di frutta mista già tagliata a pezzettini per poi mangiarla tranquillamente in Hotel... SPECIALISSIMA! E con una bella dormita finisce il primo giorno completo a New York...
Registrato

11/03/2010 - 22/03/2010 NYC
16/11/2012 - 20/11/2012 Washington + NYC
spenisc
Supreme Member
**

Popolarità: -5
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 1.248


I Love NYC-Site.com Forum!


E-mail
« Risposta #6 inserito:: 26 Marzo 2010, 14:16:54 »


 Wink continua così  Wink
Registrato

Andrea Spenisc
Reietto
Silver Member
**

Popolarità: 0
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 180

Me and my wife forever.


« Risposta #7 inserito:: 27 Marzo 2010, 00:11:30 »


Bellissimo vai avanti che ti seguo volentieri.
Registrato

Luca80
Junior Member
*

Popolarità: 0
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 139


What a wonderful city!


WWW E-mail
« Risposta #8 inserito:: 27 Marzo 2010, 00:17:28 »


Sabato 13 Marzo - Ci svegliamo ad un'orario più decente, però scendendo dalla stanza vediamo che nemmeno oggi il tempo ci dà tregua, il cielo è coperto come il giorno precedente quindi poche speranze di miglioramento, anche oggi vento e pioggerellina. Nemmeno oggi ce la sentiamo di partire con i percorsi che mi ero preparato, così vista l'ora andiamo a piedi fino alla Grand Central facendo tappa colazione all' Austin Cafè all'incrocio della 34a con Park Avenue. Lì ci troviamo davvero bene, il cappuccino è ottimo anche se in America hanno delle porzioni ENORMI! Prendo cappuccino small ed è il triplo di quello che danno in Italia e in più è BOLLENTISSIMO! Anche qui i dolci sono fantastici e 3 volte i nostri come grandezza... Comunque con 8 dollari ce la caviamo, viste le dosi non è molto, anzi!

Arriviamo alla Gran Central che è grandissima e molto elegante, un vero gioiello... Arriviamo che c'è poca gente, faccio una telefonata in Italia con la Columbus della Telecom, anche questa consigliatissima: facilissimo l'utilizzo e la tariffa è 10 centesimi al minuto senza scatto alla risposta... Anche perchè il mio telefonino non prendeva negli USA, ho Vodafone e pensavo si agganciasse a qualche rete locale, invece è rimasto muto e senza campo per tutte le vacanze. Telefoni pubblici per chiamare con la Columbus ce ne sono ovunque quindi fatela mi raccomando. Scattiamo qualche foto nella stazione per me mitica anche grazie al fatto che qui sono state girate le scene finali del film "Carlito's Way" con il mio mito Al Pacino... "Ecco, qui nelle scale mobili si butta a terra e spara... Ecco, lì dove corre per prendere il treno... Ecco, lì si nasconde... CHE BELLO! La stazione è un pò cambiata al piano superiore con l'apertura di uffici e banche ma rimane davvero un luogo da visitare, magari alla sera  o al mattino presto quando non c'è tanta gente per gustarsi al meglio l'ampiezza.

Terminata la visita decidiamo di andare al Metropolitan Museum, quindi metropolitana e qualche centinaia di metri a piedi e arriviamo al Museo, anche qui esibiamo il City Pass e saltiamo la fila... Il Metropolitan è TROPPO grande, anche con tutta la buona volontà del mondo non si può visitarlo tutto, quindi anche qui ci dirigiamo direttamente nei dipinti del 1800-1900 e ad accoglierci troviamo Renoir, dei fantastici Van Gogh, Picasso, 3 Dalì da capogiro, altri Modigliani famosissimi, Warhol... Insomma, tutto il TOP dell'Arte Moderna. Passata questa zona diamo un'occhiata ai dipinti più datati cercando Caravaggio e Canaletto... E' davvero un peccato non poter apprezzare tutti i capolavori che sono racchiusi nel Museo, ma non è fisicamente possibile reggere per tutte quelle ore. Dovrebbero vietare Musei così grandi e delocalizzarli in città meno conosciute così svilupperebbero meglio il turismo dirottandolo in filiali più modeste, questo è un mio parere ovviamente. Non possiamo non andare al Tempio di Dendur e così questa è l'ultima tappa del museo.

Fuori dall'uscita c'è un baracchino con i famosi Hot Dog a 2 dollari e così ci gustiamo il primo panino americano, davvero buonissimo! Nemmeno il tempo di leccarci i baffi che riprende il vento e l'acquazzone. Ci rinchiudiamo in uno Starbuks lì vicino per asciugarci un pò bevendo un'espresso DUBLE questa volta! Visto che eravamo nella zona decidiamo di stare lì a riposarci per poi approfittare del "pay what you wish" che offre il Guggenheim dopo le 17.45. Anche se l'idea di un'altro museo non ci esalta andiamo ugualmente, sapevo che il Guggenheim non era pesante da affrontare e poi... Cos'altro potevamo fare sotto l'acqua?

La struttura è davvero bella e particolare all'interno, facciamo una piccola fila per il biglietto e ci danno anche l'audioguida in Italiano! Partiamo dall'alto per poi scendere man mano che visitiamo le sale, qualche Picasso, un bel Modigliani, Chagall, Pollock, un Van Gogh... L'esposizione è veramente ridotta, chi spende per il biglietto pieno potrebbe anche arrabbiarsi perchè c'è davvero pochino in più non si poteva percorrere il percorso a chiocciola famoso nè fotografarlo poichè stavano facendo dei lavori... In poco tempo quindi visitiamo il museo e siamo di nuovo all'esterno. Piove ancora e sulle strade c'è una strage di ombrellini fracassati e abbandonati, si trovano dappertutto, sui marciapiedi, in mezzo alla strada, davvero uno spettacolo vederene così tanti (tra l'altro anche il mio durante il pomeriggio si è rotto quindi abbandonato in un cestino). Peccato non aver scattato nemmeno una foto dell' "evento", qualcuno ha scattato delle foto durante quel giorno? Postatele! Alla sera cena da Mc'Donald e in Hotel per riprenderci dalla giornata decisamente faticosa...
Registrato

11/03/2010 - 22/03/2010 NYC
16/11/2012 - 20/11/2012 Washington + NYC
Torakiki
Newbie
*

Popolarità: 0
Scollegato Scollegato

Sesso: Femmina
Messaggi: 37



« Risposta #9 inserito:: 27 Marzo 2010, 11:04:00 »


Wow! Meraviglia! Peccato per il tempo.  Speriamo che con me sia più clemente! Ma la Columbus l'hai comprata là o prima di partire? E quanto l'hai pagata?
Registrato
Luca80
Junior Member
*

Popolarità: 0
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 139


What a wonderful city!


WWW E-mail
« Risposta #10 inserito:: 27 Marzo 2010, 12:10:29 »


Wow! Meraviglia! Peccato per il tempo.  Speriamo che con me sia più clemente! Ma la Columbus l'hai comprata là o prima di partire? E quanto l'hai pagata?

Anticipo che da Martedì è iniziato il bel tempo... La Columbus l'ho presa qui in tabaccheria, mi sembra esistano da 5 euro o da 12. 10 centesimi al minuto senza scatto alla risposta!!
Registrato

11/03/2010 - 22/03/2010 NYC
16/11/2012 - 20/11/2012 Washington + NYC
spenisc
Supreme Member
**

Popolarità: -5
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 1.248


I Love NYC-Site.com Forum!


E-mail
« Risposta #11 inserito:: 28 Marzo 2010, 19:33:58 »


mi dispiace per il tempo spero che con il passare del racconto il tempo migliori  Wink
Registrato

Andrea Spenisc
Luca80
Junior Member
*

Popolarità: 0
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 139


What a wonderful city!


WWW E-mail
« Risposta #12 inserito:: 29 Marzo 2010, 00:12:08 »


Domenica 14 Marzo - Per la prima volta la sveglia ci avvisa che è l'ora di alzarci così ci prepariamo, colazione da Austin Cafè e visto il continuo tempo infame, ma era ugualmente in programma, andiamo ad Harlem per partecipare alla messa. Partiamo alle 8 circa e per colpa della metropolitana (durante i Sabati e le Domeniche ce ne sono davvero poche, capita di aspettare anche 15-20 minuti) arriviamo dopo 2 cambi di linea alle 9.15, troppo tardi perchè iniziano alle 9 all'Abyssinian church e c'è un ragazzo di colore che sta spiegando animatamente che non è possibile entrare ma di mettersi in fila per la funzione seguente delle 11.00. Non ci pensiamo a rimanere in fila per tutto quel tempo e facciamo le strade che mi ero segnato nella zona Harlem; il quartiere è decadente e un pò sporco, però in quei giorni era il vento a farla da padrone quindi non so se era quello il motivo delle cartacce per terra, comunque la zona è lontana anni luce dal cuore di Manhattan a prima vista anche se le strade sono davvero larghissime. Ci sono molte chiese tutte particolari e le case hanno un loro fascino, lì si trovano i ragazzi che camminano da Repper, di turisti nemmeno l'ombra in giro, nemmeno nella 125esima strada. Torniamo verso la chiesa e alle 10.30 c'è una fila lunghissima ma ci proviamo ugualmente, purtroppo inutilmente visto che il ragazzo di colore sta spiegando qualcosa e le persone vanno via dalla fila...
Vediamo delle persone entrare in un'altra chiesa lì di fronte e ci proviamo pure noi. Lì ci accolgono molto bene e ci accompagnano a sedere. La funzione dura 2 ore e c'è un coro vicino all'organo che canta circa come i cori delle chiese nostre, solo che spesso ci sono degli assoli davvero profondi e il coro gospel entra molto dopo ma appena iniziano a cantare è un'emozione... Sono davvero bravi. Purtroppo il coro Gospel canta solo 2 canzoni, non so se su altre chiese cantino di più... Questa chiesa si chiama Mother African Methodist Episcopal Zion Church ed è sulla 137a strada tra la Malcom x e la 7a Avenue, se vi rifiutano all'Abyssinian entrate lì. Finiamo di visitare il quartiere, torniamo sulla 125a strada e vediamo l'Apollo...

Qui parte la pazzia e dico, finchè non piove potremmo andare a piedi, passare tutta la 5a strada e costeggiare il Central Park... Detto fatto e partiamo nella lunghissima passeggiata dalla 125a così vediamo i laghi parte Nord del Central, vediamo meglio il Guggenheim da fuori e il MET e facciamo la conoscenza con il primo scoiattolo NewYorkese visto, anche se non era propenso a farsi fotografare... Arriviamo all'Apple Store e nemmeno lì ci fermiamo ma continuamo sulla Madison Avenue di nuovo verso Nord, ma i negozi lussuosissimi erano chiusi. Visto che stava scendendo la sera e non pioveva decidiamo di andare a Brooklin per goderci la visuale su New York.

Arriviamo da Jay street e finiamo direttamente sotto al Manhattan Bridge, CAVOLI, FA PAURA! E' enorme, altissimo, il rumore forte delle macchine, dei treni... mi mette una certa angoscia all'inizio, poi comincio ad apprezzarlo e mi concentro sulla visuale su New York che è impagabile. Vedere il ponte di Brooklyn con lo Manhattan sullo sfondo è la cosa più bella che ho visto lì e in vita mia, semplicemente meraviglioso! Fatte poche foto e la pioggia torna a farci visita e dobbiamo abbandonare la Location in fretta e furia, riprendiamo la Metro e torniamo in Time Square, lì piove meno e... SEMBRA GIORNO grazie agli schermi luminosi!

Torniamo verso l'Hotel gustandoci il Chrysler illuminato, a nostro parere il miglior grattacilelo della città, anche se l'Empire l'avevamo visto poco da lontano ma sempre da sotto o di fianco.

E anche questa giornata è finita... Le previsioni mettono pioggia anche per domani ma... MARTEDI PREVEDONO SOLE!!
Registrato

11/03/2010 - 22/03/2010 NYC
16/11/2012 - 20/11/2012 Washington + NYC
spenisc
Supreme Member
**

Popolarità: -5
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 1.248


I Love NYC-Site.com Forum!


E-mail
« Risposta #13 inserito:: 29 Marzo 2010, 08:41:52 »


continua così siamo in attesa del sole!!! Wink
Registrato

Andrea Spenisc
framant
Supreme Member
**

Popolarità: 15
Scollegato Scollegato

Sesso: Femmina
Messaggi: 2.151


In God we trust


« Risposta #14 inserito:: 29 Marzo 2010, 14:12:29 »


Riassunto di viaggio invidiabile. Attendo il resto..... Wink
Registrato
Pagine: [1] 2 3   Vai su
  Stampa  
 
Vai a:  

 

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.11 | SMF © 2006-2009, Simple Machines LLC | Sitemap XHTML 1.0 valido! CSS valido!
Copyright 1998- © HNS srl - Partita IVA 07431360010
Pagina creata in 0.282 secondi con 22 query. (Pretty URLs adds 0.139s, 2q)