NYC-SITE.COM | Il più consultato forum di discussione su New York
24 Agosto 2019, 15:54:41 *
Benvenuto! Accedi o registrati.
Hai dimenticato l'e-mail di attivazione?

Accesso con nome utente, password e durata della sessione
Notizie: Benvenuto sul NYC-Site.com Forum, dove la tua passione incontra New York!
 
   Home   Guida Ricerca Gallery Accedi Registrati Chat  

Pagine: 1 [2] 3 4 ... 35   Vai giù
  Stampa  
Autore Discussione: THE SECOND COMING  (Letto 77138 volte)
0 utenti e 1 Utente non registrato stanno visualizzando questa discussione.
78Luca
Supreme Member
**

Popolarità: 3
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 2.973


W questo FORUM!!!


« Risposta #15 inserito:: 30 Ottobre 2007, 10:13:14 »


Citazione
Smiley Sempre bravo Luca nel raccontare il tuo viaggio.....
Certo che l'ostello che avete scelto è particolarissimo!!!
Dipinto al massimo, con scene e figure stravaganti........e colori forti.....sembra di stare in un film di Fellini.... Cheesy

Hai fatto le foto nei locali dove sei stato?

Bye al seguito  Smiley

 
 
Grazie di nuovo a tutti!
Beh quando entri per la prima volta in quell'ostello non può non scapparti un sorriso a metà tra la disperazione e lo stupore! Da vedere, comunque.
Foto dentro ai locali non ne ho mai fatte, di sera non mi portavo la macchina. Magari posso aggiungerne qualcuna anche se solo di esterni.
Registrato

<a href="http://www.cazzetti.it" target="_blank">[/url]
78Luca
Supreme Member
**

Popolarità: 3
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 2.973


W questo FORUM!!!


« Risposta #16 inserito:: 30 Ottobre 2007, 10:21:02 »


Citazione

aiuto,paura,chissa' che altre robe da serial killer metodico che nascondi!:P
comunque per gli abbinamenti ti capisco,lo faccio anche io e a volte programmo i vestiti da indossare... Roll Eyes
Ti stupirò... ma a dir la verità a parte la cura maniacale con cui preparo i viaggi (aiuto! va sempre peggiorando!!!) non ho altre fissazioni particolari!
Però confesso che quando una cosa mi interessa davvero allora cerco di informarmi anche nei minimi particolari!
Registrato

<a href="http://www.cazzetti.it" target="_blank">[/url]
carlize
Junior Member
*

Popolarità: 0
Scollegato Scollegato

Sesso: Femmina
Messaggi: 147


W questo FORUM!!!


« Risposta #17 inserito:: 30 Ottobre 2007, 12:43:51 »


Citazione
 Foto dentro ai locali non ne ho mai fatte, di sera non mi portavo la macchina. Magari posso aggiungerne qualcuna anche se solo di esterni.

Si grazie Smiley
Registrato

Fetentella
Supreme Member
**

Popolarità: 13
Scollegato Scollegato

Sesso: Femmina
Messaggi: 4.565


I Love Big Apple


WWW
« Risposta #18 inserito:: 30 Ottobre 2007, 15:29:28 »


I tuoi racconti non deludono mai  Grin
Registrato

Claudia 65
78Luca
Supreme Member
**

Popolarità: 3
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 2.973


W questo FORUM!!!


« Risposta #19 inserito:: 30 Ottobre 2007, 18:35:05 »


Citazione
I tuoi racconti non deludono mai  Grin
Davvero onorato, grazie!
Registrato

<a href="http://www.cazzetti.it" target="_blank">[/url]
78Luca
Supreme Member
**

Popolarità: 3
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 2.973


W questo FORUM!!!


« Risposta #20 inserito:: 31 Ottobre 2007, 10:12:38 »


In attesa della prossima parte del racconto (che sto ultimando) inserisco tre foto di locali che si trovano nel Meatpacking districkt:
la 7 è la discoteca Cielo (a fianco del Revel)
la 8 è il Gansevoort hotel (che ha un splendito Roof top bar)
la 9 è il One, disco-lounge molto carina anche se in due anni non sono mai riuscito a farci una serata!

Le trovate sempre al solito link: http://www.flickr.com/photos/16117150@N02/
Registrato

<a href="http://www.cazzetti.it" target="_blank">[/url]
78Luca
Supreme Member
**

Popolarità: 3
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 2.973


W questo FORUM!!!


« Risposta #21 inserito:: 02 Novembre 2007, 09:30:28 »


04/10/07 - Giovedì
Ore 6.30 am la sveglia suona precisa, come da impostazione, dopo 4.30 ore di sonno temprante…
Stamattina dobbiamo prendere l’aereo che ci porta all’aeroporto Pearson di Toronto. Scendiamo le scale dell’ostello di nuovo col peso delle valigie e via in metro fino alla Penn station. Da qui prendiamo il treno (15 USD) che ci porta al Newark airport. Durante il tragitto il treno effettua tre soste:
1 Secaucus Junction
2 Newark Penn station
3 Newark airport
In ogni vagone comunque è appesa una cartina chiarissima che indica il percorso del treno.
Dopo una ventina di minuti di viaggio arriviamo all’aeroporto. Qui prendiamo l’airtrain (5.50 USD) che in altri 20 min. ci porta al nostro terminal di partenza, cioè l’A (l’ultimo del percorso)
Il volo dell’Air Canada (che tra l’altro permette di imbarcare 2 valige a testa + 1 bagaglio a mano)  parte puntuale alle 11.20 am. Aereo molto bello, sedili davvero larghi, grandi monitor su ogni poltrona ed in più una splendida hostes che di certo non guasta… altro che la British airways!
Anche in questo volo trascorro il tempo riguardandomi lo “storico”, in questo caso quello di Toronto, mentre dalla mie cuffie esce il jazz di Miles Davis. Cerco anche di dormire un po’ e risparmiare gocce di energia, ma il volo è davvero troppo breve per fare tutte queste cose. Quando siamo sui cieli di Toronto il capitano mi sveglia con l’annuncio che guardando fuori dal finestrino possiamo notare la CN Tower (il più alto edificio al mondo coi suoi 553 metri circa) fare capolino oltre le nuvole… davvero impressionante! La torre sbuca oltre lo strato compatto di nuvole di decine e decine di metri! Atterriamo puntualissimi alle 12.50 pm
Dogana con il doganiere che mi chiede perché entro in Canada (vacation) e si procede con il ritiro bagagli, dove non registriamo alcun problema. Aeroporto molto carino, davvero funzionale e con indicazioni chiarissime. Non resta che raggiungere il centro città e quindi l’ostello. Prendiamo quindi l’autobus 192 che per 2.75 CAD (Canadian Dollar, Rapporto Euro / Cad: 1.397652 – 0.72) porta fino al capolinea della subway (stazione Kipling, linea verde). Essendo appena arrivati non abbiamo naturalmente moneta per pagare il biglietto, ma il gentile conducente ci dice che 5 CAD in due sono sufficienti, grande! Metro fino a Yonge st, cambio di linea e scendiamo a Dundas sq.
Usciamo dalla metro con la frenesia di avere finalmente un prima visione di Toronto… ma dove siamo finiti??? Sembra di essere a Manchester!
Dundas square ci ricorda tantissimo la zona Exchange square della città inglese dove eravamo stati a capodanno!  Scopriremo presto che comunque non ci sono altre somiglianze. Comunque è davvero una bella piazza in stile moderno che si trova nel centro dell’area commerciale della città. Su di essa infatti si affacciano sia l’Eaton Center (il principale nonché enorme e bellissimo centro commerciale) che l’Hard rock cafè. Ogni sera inoltre sempre qui si tengono diversi concertini. Molto movimentata insomma come zona. Ci incamminiamo con valige al seguito in direzione ostello che disterà circa 500 m da qui, quando noto una cosa che mi disgusta veramente, cioè un ragazzo con la maglietta con la scritta “VAFFA*****” sul petto! No comment.
Il nostro ostello (All Days House#2, 281a George St) si trova in una zona abbastanza tranquilla e defilata dal centro città. Suoniamo il campanello per entrare (la porta di ingresso è dotata di tastierino numerico come combinazione da usare al posto della chiave) ed un ragazzo ci fa accomodare. Di seguito ci impostano la nostra combinazione per entrare con la mia data di nascita e finalmente ci accompagnano in camera e… wow! Finalmente un bel posto in cui dormire! Miracolo! La camera è ampia, confortevole e anche con tv. C’è persino una veranda anche se è pressoché inagibile a causa di lavori di ristrutturazione. Bagno in comune con l’unica altra stanza al nostro piano. Che bello, finalmente anche io mi sento di consigliare un posto nel quale poter alloggiare! Ci sistemiamo un attimo e siam già fuori in esplorazione della città. È una splendida giornata soleggiata ed il clima mite rende ancor più piacevole la nostra passeggiata. Per prima cosa ci dirigiamo immediatamente al punto di informazione turistica che si trova all’interno dell’Eaton Center. Qua faccio razzia di piantine, mappe, deplian e qualsiasi altra cosa che susciti anche minimamente il mio interesse. Usciamo che lo zaino di Enea è praticamente già pieno. Ci dirigiamo verso la Old City Hall e la City Hall, entrambe situate su Queen st. W. Anche a Toronto infatti c’è una strada che divide la città in est ed ovest (a NY la 5th Ave), cioè Yonge st. Da qua possiamo ammirare anche la bellissima visuale degli alti palazzi (tutti in vetro come a NY) che si trovano nella zona di Downtown, ma notiamo un fenomeno naturale davvero forse più unico che raro! Le nuvole infatti entrano in città! Cosa??? Si avete capito bene! Non so come ma le nuvole sono a bassa quota e filtrano tra un palazzo e l’altro, incanalandosi tra le streets! La vista è davvero suggestiva (foto 10) A tratti mi ricordano un po’ le terribili immagini di NY dell’11/9 con la polvere causata dalle macerie che invade le strade, ma qua per fortuna l’unica sensazione che si prova è al massimo un brivido quando la pelle entra a contatto col la fredda nebbiolina. La vista sulla CN Tower poi è addirittura spezzata a metà a causa delle nuvole a bassa quota (foto 11). Anche la luce del Sole che si riflette nei vetri dei palazzi crea un gioco di luce stranissimo tanto che si riescono addirittura a vedere i raggi riflessi! (foto 12 e 13)
Scatterei migliaia di foto, ma mi costringo ad andare altrimenti non riusciremo mai a vedere tutta la città.
Registrato

<a href="http://www.cazzetti.it" target="_blank">[/url]
78Luca
Supreme Member
**

Popolarità: 3
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 2.973


W questo FORUM!!!


« Risposta #22 inserito:: 02 Novembre 2007, 09:31:10 »


Svoltiamo verso nord su Spadina Ave, con direzione campus universitari, attraversando anche Chinatown. La quantità di asiatici (asian-american) che c’è a Toronto è davvero impressionante! Non credo di averne mai visti così tanti in vita mia. La zona di Chinatown è molto vasta, ma ne incontriamo in ogni parte della città. Giriamo un po’ tra le varie streets incrociando anche qualche confraternita e finalmente arriviamo nella zona dei campus universitari. Entriamo in qualche edificio ed attraverso alcune porte accostate vediamo anche gli studenti impegnati in qualche lezione. I docenti sono tutti molto giovani! Ma è proprio questa città  ad essere veramente giovane! Sarà a causa del fatto che è una città universitaria, ma l’età media della gente che incontriamo ed incontreremo nei giorni successivi è veramente bassa!
Erano ormai le 5 pm passate così ci rechiamo al Bata shoe museum (327 Bloor st. W - www.batashoemuseum.ca), dato che avevo letto che il giovedì pomeriggio, dopo questo orario, l’ingresso era gratuito. Ebbene sì, un museo tutto di scarpe, praticamente il Paradiso per ogni donna! Di fatti siamo gli unici di sesso maschile, a parte qualche sventurato dalla faccia visibilmente scocciata che però è costretto ad accompagnare la fidanzata. Questa situazione mi fa troppo venire in mente una scena di Scrubs, se qualcuno la ricorda, in cui le donne portavano gli uomini in una specie di stato comatoso iniziando un discorso in cui si parlava appunto di scarpe e shopping in generale! Nella mente dei poveretti un’unica frase riusciva a circolare, in un circolo vizioso che li auto ipnotizzava… “Scarpe, comprare… scarpe, comprare…” troppo forte! Ma poi l’incantesimo veniva spezzato dalle donne stesse pronunciando “mutandine di pizzo!” Da morire dal ridere! Sapevamo a quello che saremmo andati incontro entrando qua dentro, ma da ogni situazione riusciamo a trovare qualcosa con la quale divertirci… Il museo consiste nell’esposizione di centinaia di modelli, partendo da calzature “preistoriche” fino ad arrivare ai giorni nostri. Ma c’è della roba davvero assurda! Tanto per cominciare dalle misure! Ci sono infatti modelli stralunghi ed altri invece cortissimi. Poi anche i materiali con le quali sono costruite sono per lo meno strambi, si va dalla ceramica, alla lamiera, dai celebri zoccoli in legno alle scarpe Turche (o almeno così ho sempre pensato che quella fosse la provenienza) con la punta attorcigliata all’indietro. Le cose più bizzarre ed assurde ci sono insomma. La nostra visita ai tre piani di museo dura una quindicina di minuti in tutto.
“Secondo me Enea…” dico mentre usciamo “Il Bata shoe museum… è una ca**ta pazzesca!” citando una celebre frase Fantozziana… “Bravoooo!!!” Risponde esaltato, battendo le mani, facendo la parte del pubblico!
Comunque una risata ce la siamo fatta ed è stata una piacevole esperienza.
Ci incamminiamo quindi su Bloor st, dove poco dopo incontriamo un bellissimo campo da football. Entriamo e ci mettiamo per un po’ in tribuna ad osservare i ragazzi che stanno facendo esercizi. Procediamo oltre fino al Royal Ontario Museum, bellissimo e particolare edificio. Purtroppo si sta svolgendo un evento riservato e non riusciamo ad entrare.
Procediamo su University Ave verso sud per vedere altri edifici e parchi universitari. Ci sono dei fabbricati davvero belli, circondati da tanti prati su cui si praticano contemporaneamente più sport. Andiamo quindi su Yonge st., la 5th Ave di Toronto. Le vie più carine per lo shopping però sono Bloor st nel quartiere Bloor-Yorkville, Queen st., Eaton center e il Path sotterraneo. A Toronto infatti si trova un percorso sotterraneo, dove sommando tutti i tratti si arriva ad una quota di ben 27 km (16 miglia) di percorsi, con solo ed esclusivamente negozi! E’ il complesso sotterraneo più grande al mondo. In Canada però non sono inusuali strutture di questo tipo. A causa delle temperature rigide (noi per fortuna abbiam trovato un clima mite favoloso!) hanno costruito questi path anche in altre città. So che anche Montreal ne ha uno.
Dopo avere praticamente girato mezza città a piedi nell’arco di un pomeriggio appena, decidiamo di tornare a casa, fermandoci solo in un supermercato che si trova su Dundas st E nei pressi di casa nostra. Qua prendiamo il burro d’arachidi che non avevamo ancora mai assaggiato (disgustoso!) ham e pane in fette (disgustosi entrambi!) visto che non abbiamo trovato da nessuna parte del pane normale. Una gustosa cenetta insomma…


P.S. So che il mio racconto sulle nostre avventure a Toronto è un po’ fuori tema in questo forum, ma il motivo per cui mi dilungo così tanto (quanto i miei racconti di NY del resto) è che è davvero una città splendida! Per chi si reca a NY per la seconda volta consiglio veramente di includere nel viaggio anche questa città, oltre che a Niagara falls e Boston! Consiglio insomma l’itinerario che abbiamo fatto noi…
Registrato

<a href="http://www.cazzetti.it" target="_blank">[/url]
Jay
Gold Member
***

Popolarità: 0
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 670


I Love NYC-Site.com Forum!


E-mail
« Risposta #23 inserito:: 02 Novembre 2007, 11:48:49 »


grande luca continua cosi!!!!
Registrato

New york il love you !!!!!
Fetentella
Supreme Member
**

Popolarità: 13
Scollegato Scollegato

Sesso: Femmina
Messaggi: 4.565


I Love Big Apple


WWW
« Risposta #24 inserito:: 02 Novembre 2007, 14:08:28 »


Che dilungare!!!!!!!!!! va bene cosi Grin scrivi,scrivi .... Wink
Registrato

Claudia 65
ettore82
Supreme Member
**

Popolarità: 0
Scollegato Scollegato

Messaggi: 1.412

I Love NYC-Site.com Forum!

ettoredrockstar
WWW E-mail
« Risposta #25 inserito:: 02 Novembre 2007, 14:22:18 »


infatti luca continua cosi Smiley
Registrato
Audrey
Best Member
*

Popolarità: 0
Scollegato Scollegato

Sesso: Femmina
Messaggi: 1.138


Pianeta New York


E-mail
« Risposta #26 inserito:: 02 Novembre 2007, 14:25:25 »


Citazione
04/10/07 - Giovedì
Ore 6.30 am la sveglia suona precisa, come da impostazione, dopo 4.30 ore di sonno temprante…
Stamattina dobbiamo prendere l’aereo che ci porta all’aeroporto Pearson di Toronto. Scendiamo le scale dell’ostello di nuovo col peso delle valigie e via in metro fino alla Penn station. Da qui prendiamo il treno (15 USD) che ci porta al Newark airport. Durante il tragitto il treno effettua tre soste:
1 Secaucus Junction
2 Newark Penn station
3 Newark airport
In ogni vagone comunque è appesa una cartina chiarissima che indica il percorso del treno.
Dopo una ventina di minuti di viaggio arriviamo all’aeroporto. Qui prendiamo l’airtrain (5.50 USD) che in altri 20 min. ci porta al nostro terminal di partenza, cioè l’A (l’ultimo del percorso)
Il volo dell’Air Canada (che tra l’altro permette di imbarcare 2 valige a testa + 1 bagaglio a mano)  parte puntuale alle 11.20 am.

 Shocked
ti ho smascherato!!sei Furio di Magda e Furio vero?ah non mi freghi mica,sei tu,puoi dire quello che vuoi! Grin

comunque gran bel racconto,continua cosi'!:P
Registrato
78Luca
Supreme Member
**

Popolarità: 3
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 2.973


W questo FORUM!!!


« Risposta #27 inserito:: 02 Novembre 2007, 15:24:01 »


Citazione
ti ho smascherato!!sei Furio di Magda e Furio vero?ah non mi freghi mica,sei tu,puoi dire quello che vuoi! Grin

comunque gran bel racconto,continua cosi'!:P
Che dire... mi hai beccato! Grin  Grin Grin
Comunque vi assicuro che le mie manie peggiori le ho omesse... altro che Furio!!!  Grin Grin Grin
Grazie a tutti di nuovo  Cheesy
Registrato

<a href="http://www.cazzetti.it" target="_blank">[/url]
Spino
Moderatore
Supreme Member
*****

Popolarità: 74
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 7.152


I love the Big Apple


WWW E-mail
« Risposta #28 inserito:: 02 Novembre 2007, 15:37:08 »


Meno male che abbiamo trovato il vero Furio. Pensate che Valda dice che il vero Furio sarei io  Angry . Non sono Furioooooooo, mi piace fare le cose per bene ma da qui ad un eccesso di pignoleria ce ne passa.
Grazie Luca, sia per il racconto, come al solito impeccabile, che per impersonare il personaggio di Carlo Verdone  che mi toglie questo fardello dalle spalle Grin  Grin  Grin
Registrato

78Luca
Supreme Member
**

Popolarità: 3
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 2.973


W questo FORUM!!!


« Risposta #29 inserito:: 02 Novembre 2007, 18:11:33 »


Citazione
Meno male che abbiamo trovato il vero Furio. Pensate che Valda dice che il vero Furio sarei io  Angry . Non sono Furioooooooo, mi piace fare le cose per bene ma da qui ad un eccesso di pignoleria ce ne passa.
Grazie Luca, sia per il racconto, come al solito impeccabile, che per impersonare il personaggio di Carlo Verdone  che mi toglie questo fardelle dalle spalle Grin  Grin  Grin
Felicissimo... di esserti d'aiuto  Smiley
Registrato

<a href="http://www.cazzetti.it" target="_blank">[/url]
Pagine: 1 [2] 3 4 ... 35   Vai su
  Stampa  
 
Vai a:  

 

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.11 | SMF © 2006-2009, Simple Machines LLC | Sitemap XHTML 1.0 valido! CSS valido!
Copyright 1998- © HNS srl - Partita IVA 07431360010
Pagina creata in 0.227 secondi con 23 query. (Pretty URLs adds 0.068s, 2q)