NYC-SITE.COM | Il più consultato forum di discussione su New York
19 Agosto 2019, 04:12:04 *
Benvenuto! Accedi o registrati.
Hai dimenticato l'e-mail di attivazione?

Accesso con nome utente, password e durata della sessione
Notizie: Scopri tutte le sezioni del forum per trovare le informazioni che ti occorrono
 
   Home   Guida Ricerca Gallery Accedi Registrati Chat  

Pagine: [1]   Vai giù
  Stampa  
Autore Discussione: Vado a vivere a New York... e poi torno  (Letto 4356 volte)
0 utenti e 1 Utente non registrato stanno visualizzando questa discussione.
Fabrizio_New_York
Newbie
*

Popolarità: 0
Scollegato Scollegato

Messaggi: 8


W questo FORUM!!!


E-mail
« inserito:: 18 Giugno 2006, 10:35:08 »

Salve a tutti,

Io sono nuovo del forum. Mi chiamo Fabrizio e nel 2003 ho vissuto a New York per quattro mesi. Sono andato con la mia famiglia (io avevo 15 anni, ora ne ho 18) e dovevamo, in teoria, rimanere per tutta la vita. Tuttavia per diversi motivi siamo tornati, anche se io dopo l'università sicuramente ci tornerò, anche per lavorare o per fare il ricercatore.

Dopo questa meravigliosa esperienza di vita nella Grande Mela (la città più bella del mondo, secondo me), mio padre, Mauro Li Vigni, ha scritto un libro: "Vado a vivere a New York... e poi torno". Poiché questo libercolo è ricco di informazioni su New York e gli USA, su come andare e restare, e poi è anche divertente, io ve lo segnalo... Tra l'altro non l'ho visto tra i libri consigliati su questo sito: in effetti è più un romanzo che un manuale e poi è uscito da poco (da dicembre 2005).

Il libro si può ordinare su IBS, se vi interessa: http://www.internetbookshop.it/ser/serdsp.asp?shop=2057&c=RAXNFSKT47LVF.
Qui di seguito, invece, vi allego il riassunto del risvolto di copertina e la piccola biografia su mio padre.

<"Vado a vivere a New York... e poi torno" è una raccolta di racconti che si legge come un romanzo; è un saggio semiserio sulle differenze fra l'American style of life e la dieta mediterranea; è un resoconto umoristico delle avventure di una normale famiglia alle prese con un trasferimento oltreoceano; è un'analisi spietata della burocrazia italiana, ridicolizzata nel gioco dei confronti con l'efficientismo americano; è un modo per riflettere, sorridendo, sulle condizioni psicologiche dell'emigrante del ventunesimo secolo. Ma sopra ogni cosa, è un libro per decidere di andare via o per trovare un motivo per rimanere>.

<Mauro Li Vigni nasce a Palermo nel 1968 dove ancora vive e lavora. Ha trovato il tempo di prendere moglie, fare due figli e diventare psicologo, tutto prima dei ventisette anni. La parentesi americana gli ha permesso di migliorare il suo inglese, che da orribile è diventato pessimo, di scrivere questo suo primo libro e di capire il senso del detto: "tutto il mondo è paese">.

Spero di avervi fatto cosa gradita con questa segnalazione.
Se volete contattare mio paparino, ecco la sua e-mail: elviramauro CHIOCCIOLA msn.com.

Arrivederci a tutti,
Fabrizio da Palermo.
Registrato
Pagine: [1]   Vai su
  Stampa  
 
Vai a:  

 

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.11 | SMF © 2006-2009, Simple Machines LLC | Sitemap XHTML 1.0 valido! CSS valido!
Copyright 1998- © HNS srl - Partita IVA 07431360010
Pagina creata in 0.057 secondi con 22 query. (Pretty URLs adds 0.015s, 2q)