NYC-SITE.COM | Il più consultato forum di discussione su New York
12 Dicembre 2019, 17:14:30 *
Benvenuto! Accedi o registrati.
Hai dimenticato l'e-mail di attivazione?

Accesso con nome utente, password e durata della sessione
Notizie: Scopri tutte le sezioni del forum per trovare le informazioni che ti occorrono
 
   Home   Guida Ricerca Gallery Accedi Registrati Chat  

Pagine: [1]   Vai giù
  Stampa  
Autore Discussione: Entrare in USA con precedenti penali  (Letto 15643 volte)
0 utenti e 1 Utente non registrato stanno visualizzando questa discussione.
GabrieleS
Utente non iscritto


E-mail
« inserito:: 21 Giugno 2007, 12:04:03 »


       Ciao a tutti

Mi chiamo Gabriele e ho 24 anni. Ho un dubbio che mi tormenta e avrei bisogno di qualcuno che mi aiutasse a scioglierlo, spero che voi possiate darmi una mano.
Questa primavera ho commesso quella che definirei una grossa CaXXata. Ho commesso un furto in un centro commerciale, sono stato poi arrestato e processato per direttissima. Al processo il mio avvocato mi ha consigliato di patteggiare la pena, così mi hanno condannato ad una pena di 1 anno e 5 mesi, siccome ero incensurato ho avuto la pena sospesa per la condizionale e la non menzione.
Da allora non faccio altro che vergognarmi di quello che ho fatto e non riesco più ad avvicinarmi ad un negozio senza che vada in ansia.
Ora però si avvicina il momento di partire per le vacanze organizzate con i miei amici, dovremmo andare negli Stati Uniti, leggendo però su internet ho visto che sono molto restrittivi nell'accettare le persone in ingresso.

le mie domande sono due:

1) Ho appena inoltrato richiesta di rilascio passaporto, me lo rilasceranno? e se si ci saranno annotazioni di quello che ho fatto?
2) se mi rilasciassero il passaporto corro il rischio di essere fermato alla frontiera dell'aereoporto? in pratica mi conviene rinunciare al viaggio o posso essere sicuro di essere accettato?

grazie per l'attenzione, aspetto vostre risposte perché davvero non so che fare ne a chi rivolgermi...
Grazie
Gabriele
Registrato
valda64
Utente non iscritto


E-mail
« Risposta #1 inserito:: 21 Giugno 2007, 12:45:54 »


Ciao Gabriele e benvenuto nel forum  Cheesy

Mi spiace molto per la situazione in cui ti trovi, a volte si fanno delle assolute stupidaggini, senza pensare alle conseguenze che poi ci porteremo dietro. Solo un'altra cosa mi permetto di dirti, scusami in anticipo e tirami pure tutti gli accidenti che vuoi per impicciarmi nella tua vita, ma visto che potrei essere tranquillamente tua madre ti dico di non fare più delle cavolate simili, qualunque sia il motivo per cui l'hai fatto  Wink

Detto questo, ti chiedo ancora scusa, ma la "brava ragazza, un pò attempata" è venuta fuori  Cheesy, non saprei dirti con esattezza.

Un pensiero che mi viene è che, visto che sul modulo per l'Immigration che ti danno da compilare in aereo, c'è anche la domanda relativa a precedenti penali, mi viene da pensare che, forse a seconda del reato, facciano entrare comunque. Altrimenti perchè lo scriverebbero? Magari ti faranno qualche domanda in più, concorda con il tuo avvocato le risposte da dargli in inglese, così sei più tranquillo.

Seconda cosa, hai già provato a vedere sul sito dell'Ambasciata Americana? Nel caso tu non l'abbia ancora fatto, ti posto il link.

http://www.usembassy.it/italiano/default.asp

Se riesco a sapere qualcosa di più ti scrivo sempre quì sul forum.
Ciao e in bocca al lupo per tutto Smiley

Registrato
valda64
Utente non iscritto


E-mail
« Risposta #2 inserito:: 21 Giugno 2007, 13:11:41 »


Dimenticavo, prova anche sul sito della Polizia di Stato. Poi, in ultima analisi, puoi chiamare sia l'Ambasciata sia la Polizia e chiederglielo direttamente.

http://www.poliziadistato.it/pds/cittadino/passaporto/passapor.htm
Registrato
GabrieleS
Utente non iscritto


E-mail
« Risposta #3 inserito:: 21 Giugno 2007, 13:25:55 »


valda grazie per aver risposto così in fretta!

Hai ragione ho sbagliato, no di più, sono arrivato a rovinarmi praticamente la vita, ne valeva la pena? no, assolutamente no.
E ti assicuro che ogni notte quando spengo la luce è un pensiero che mi tormenta. Che avrei potuto fare una cosa diversa quel giorno, restarmene a casa, guardare la televisione, farmi una partita a calcetto. più ci penso e più mi sento stupido, mi maledico ogni sera per quello che ho fatto.
Scusami per questo sfogo...

Per quanto riguarda il passaporto credo me lo rilasceranno da quanto ho letto perché le cause ostative riguardano la presenza di un mandato di cattura o la presenza di procedimenti pendenti. ed a me il procedimento è terminato e la pena sospesa.

Quello che mi fa più paura e il fermo alla frontiera.
sul modulo verde chiedono sepcificamente di crimini per spaccio, o una condanna per due o più reati, o una non meglio specificata "azione depravata"

"B. E mai stato arrestato o condannato per avere commesso un'azione depravata o una violazione relativa ad una sostanza controllata; arrestato o condannato per due o piu reati per i quali la sentenza complessiva di reclusione sia stata di cinque anni o superiore; ha trafficato in sostanze controllate; o intende svolgere negli Stati Uniti attivita criminali o immorali? O Si O No"


Sai che tipo di controlli fanno? se hanno terminali tramite i quali si può risalire alla fedina penale?
Sono severi oppure si limitano a prenderti le impronte e a fotografarti?
Registrato
valda64
Utente non iscritto


E-mail
« Risposta #4 inserito:: 21 Giugno 2007, 13:32:09 »


Citazione
valda grazie per aver risposto così in fretta!

Hai ragione ho sbagliato, no di più, sono arrivato a rovinarmi praticamente la vita, ne valeva la pena? no, assolutamente no.
E ti assicuro che ogni notte quando spengo la luce è un pensiero che mi tormenta. Che avrei potuto fare una cosa diversa quel giorno, restarmene a casa, guardare la televisione, farmi una partita a calcetto. più ci penso e più mi sento stupido, mi maledico ogni sera per quello che ho fatto.
Scusami per questo sfogo...

Per quanto riguarda il passaporto credo me lo rilasceranno da quanto ho letto perché le cause ostative riguardano la presenza di un mandato di cattura o la presenza di procedimenti pendenti. ed a me il procedimento è terminato e la pena sospesa.

Quello che mi fa più paura e il fermo alla frontiera.
Sai che tipo di controlli fanno? se hanno terminali tramite i quali si può risalire alla fedina penale?
Sono severi oppure si limitano a prenderti le impronte e a fotografarti?

Beh, la legge americana è severa si sa, però da terminale penso che ciò che vedano siano i precedenti viaggi negli USA, non penso che gli appaia anche la tua fedina penale, a meno non venga segnalata da qualche parte sul passaporto. Sto parlando così senza sapere di preciso, mi dispiace. D'altra parte se il tuo procedimento è terminato e la pena sospesa, non penso che ci sarà scritto da nessuna parte.
Ti faccio una domanda, in questura ti hanno parlato di questa cosa? Ti hanno chiesto nulla di particolare?
Se sanno del tuo procedimento, chiedilo a loro direttamente all'atto del ritiro.

P.S.: scusami se ti ho fatto ripensare ancora a ciò che è successo  Smiley


Registrato
Spino
Moderatore
Supreme Member
*****

Popolarità: 74
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 7.152


I love the Big Apple


WWW E-mail
« Risposta #5 inserito:: 21 Giugno 2007, 13:35:27 »


Ciao Gabriele. Anch'io non sono molto esperto in questa cosa però, andando un po' a naso, poichè dici che hai avuto la non menzione, probabilmente questo significa che la cavolata che hai fatto non risulta. Segui comunque il consiglio di Valda informandoti presso la polizia di stato. Se comunque sul passaporto non c'è segnato nulla, come penso, potrai tranquillamente entrare negli States, credo che la non menzione equivalga ad un modo per nascondere all'esterno ciò che hai commesso. Detto questo io penso che tutto quello che ci accade o che provochiamo siano comunque sempre un'esperienza di vita, andrò forse controcorrente ma penso che tu non debba vergognarti per quello che hai fatto ma solo trarne riflessioni profonde che ti portino ad analizzare onestamente in te stesso tutte le motivazioni che ti hanno portato a sbagliare. Credo che sia questo il giusto modo per correggere ciò che c'è da correggere. In bocca al lupo.
Registrato

valda64
Utente non iscritto


E-mail
« Risposta #6 inserito:: 21 Giugno 2007, 13:49:27 »


Citazione
....Detto questo io penso che tutto quello che ci accade o che provochiamo siano comunque sempre un'esperienza di vita, andrò forse controcorrente ma penso che tu non debba vergognarti per quello che hai fatto ma solo trarne riflessioni profonde che ti portino ad analizzare onestamente in te stesso tutte le motivazioni che ti hanno portato a sbagliare....
Quello che ha scritto Spino mi ha fatto pensare che ciò che ho scritto passasse per una ramanzina, scusami non è questo che volevo dirti Embarrassed  Wink, sono d'accordo con lui non c'è da vergognarsi Smiley

P.S.: lo sai che, entrando in questo forum, diventi parte di un gruppo di pazzi per New York e, quindi, ti "toccherà" farci un piccolo racconto del tuo viaggio, vero?!  Grin Grin Grin
Registrato
Spino
Moderatore
Supreme Member
*****

Popolarità: 74
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 7.152


I love the Big Apple


WWW E-mail
« Risposta #7 inserito:: 21 Giugno 2007, 13:56:29 »


Citazione
Citazione
....Detto questo io penso che tutto quello che ci accade o che provochiamo siano comunque sempre un'esperienza di vita, andrò forse controcorrente ma penso che tu non debba vergognarti per quello che hai fatto ma solo trarne riflessioni profonde che ti portino ad analizzare onestamente in te stesso tutte le motivazioni che ti hanno portato a sbagliare....
Quello che ha scritto Spino mi ha fatto pensare che ciò che ho scritto passasse per una ramanzina,

A me non è affatto parsa tale  Kiss
Registrato

GabrieleS
Utente non iscritto


E-mail
« Risposta #8 inserito:: 22 Giugno 2007, 14:13:55 »


Grazie dei messaggi ragazzi, leggerli mi ha allegerito un attimo...

Dalle info che ho raccolto mi par di capire che il controllo serve per misure antiterrorismo e si interfaccia anche col database delle impronte di coloro che hanno commesso reati in U.S.A.
A quanto pare non c'è nessuna interazione coi casellari giudiziari degli altri paesi... la cosa mi tranquillizza ma continuo a cercare informazioni.

Grazie, grazie ancora delle risposte.
Registrato
Pagine: [1]   Vai su
  Stampa  
 
Vai a:  

 

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.11 | SMF © 2006-2009, Simple Machines LLC | Sitemap XHTML 1.0 valido! CSS valido!
Copyright 1998- © HNS srl - Partita IVA 07431360010
Pagina creata in 0.126 secondi con 24 query. (Pretty URLs adds 0.052s, 2q)