NYC-SITE.COM | Il più consultato forum di discussione su New York
24 Ottobre 2020, 11:08:58 *
Benvenuto! Accedi o registrati.
Hai dimenticato l'e-mail di attivazione?

Accesso con nome utente, password e durata della sessione
Notizie: Benvenuto sul NYC-Site.com Forum, dove la tua passione incontra New York!
 
   Home   Guida Ricerca Gallery Accedi Registrati Chat  

Pagine: 1 [2]   Vai giù
  Stampa  
Autore Discussione: Capodanno 2006  (Letto 4836 volte)
0 utenti e 1 Utente non registrato stanno visualizzando questa discussione.
Runners80
Gold Member
***

Popolarità: 0
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 470


W questo FORUM!!!


WWW E-mail
« Risposta #15 inserito:: 22 Dicembre 2006, 08:08:40 »


Altro link con suggerimenti:
http://nymag.com/guides/holidays/newyears/
Io se riesco proverò il turistico Times Square... Smiley
Cmq sbirciando per siti e quant'altro, non penso sia un problema anche cambiare all'ultimo dove andare... bon, non proprio all'ultimo minuto che se no alle 23.59 è un po' difficile...  Grin

Cmq x chi va a Times Square e non lo sapesse, la gente inizia ad arrivare al tardo pomeriggio, e da una certa ora chiudono la zona al traffico sia per le auto, sia per le persone e si può accedere per apposite entrate. Inoltre non si può portare zaini o borse (almeno così ho capito) per motivi di sicurezza e non ci sono venditori ambulanti di cibo o acqua (xò ci sono tutti i locali lì intorno aperti, dai ristoranti ai McDonalds). Quindi sappiate che bisogna aspettare un bel po' d'ore all'aperto fermi in piedi.
Registrato

"Capitolo primo. Adorava New York, la idolatrava smisuratamente… no, è meglio… la mitizzava smisuratamente, ecco… per lui in qualunque stagione questa era ancora una città che esisteva in bianco e nero e pulsava dei grandi motivi di George Gershwi
michamic
Newbie
*

Popolarità: 0
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 15


Non ci credi finchè non la vedi!!


E-mail
« Risposta #16 inserito:: 29 Dicembre 2006, 08:51:16 »


Io sono a Ny gia' da un mese e ci rimarro fino a febbraio. Per l'ultimo dell'anno non ho molte pretese perchè sinceraamente trovo sufficiente essere in questa favolosa citta'. Comunque provero' anch'io a passare per TS piu' che altro per vedere come fa la polizia (cosi' mi hanno detto!!) a far sfollare in venti minuti 7-800.000 persone!!
Ciao a tutti!!
Registrato
kikko
Newbie
*

Popolarità: 0
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 13


Roberto Baggio in nazionale


« Risposta #17 inserito:: 09 Gennaio 2007, 07:27:15 »


Ciao a tutti.
Allora: noi (eravamo in 2) alle 15.00 in punto eravamo a Times Square, esattamente di fronte all'Hard Rock Café quindi in pole position per assistere al Capodanno più famoso del mondo. 45 minuti dopo eravamo a "visitare" tutti i pub dell'est village. Così abbiamo potuto bere una decina di birre e, con la giusta ebrezza, abbiamo passato il capodanno in allegria, a differenza di 800000 persone con i crampi alle gambe, allo stomaco e alla vescica. Per non avere il rimorso, sulle ali dell'entusiasmo descritto sopra, alle ore 22.00 abbiamo provato a rientrare senza successo e ci siamo dovuti accontentare di intravedere i fuochi all'incrocio tra la 42st e l'8av (di fronte alla Laugh Factory). Adesso però aiutatemi: mi spiegate cosa c'è di così divertente nell'aspettare 8-9 ore in piedi, senza poter andare al bagno, senza poter bere e mangiare, senza poter sedersi? Senza contare che alle 00.30 tutta la piazza era completamente vuota...giusto il tempo di farsi gli auguri prima di venire caricati da un esercito di poliziotti a cavallo, rubati per l'occasione dal Central Park. Certo ci saranno i concerti, lo spirito di unità, l'idea che 800000 persone sono là per la stessa cosa, e chissà cos'altro ma davvero questa cosa mi sembra una classica americanata (non me ne volete! Durante la settimana a New York mi sono divertito come un matto e ho apprezzato i Newyorkesi in tutti i loro aspetti)! L'anno scorso ho fatto il capodanno ad Innsbruck e posso affermare con certezza che è molto più divertente: anche lì chiudono il centro storico ma in tutte le piazze ci sono concerti, ci sono chioschi e bar (in Austria è concesso bere alcolici per strada come, penso, in tutto il resto del mondo) e ci sono un sacco di giovani che ballano saltano e si divertono! Non prendetemi per un alcolizzato o per un anticonformista; mi sono innamorato della gente e di questa città! Però, 'sto famoso Capodanno, mi sa tanto di fregatura! Scusate le chiacchere
CIao
Registrato
NewYorker
Silver Member
**

Popolarità: 0
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 226


If I can make it there, I'll make it anywhere


E-mail
« Risposta #18 inserito:: 11 Gennaio 2007, 02:43:50 »


Ciao Kikko...
Ho fatto il tuo stesso percorso quella sera. Pensa...
Alle tre e mezza del pomeriggio passavo in Times square, ed era un macello, per la gente seduta sul marciapiede. Io però avevo già preventivato di non farlo lì il countdown, perchè non aveva senso (per me) perdere un pomeriggio, arrivando a mezzanotte stanco morto senza aver fatto nulla. Sioprattutto perchè avrei avuto una sete allucinante, avrei voluto scolarmi anche io qualche birra e sicuramente il bagno mi sarebbe servito.
Sono scappato, facendo proprio dietro front perchè dalla settima andando verso sud era una cosa impossibile. Alla fine siamo andati a farci un giro per qualche locale, bevuto e mangiato. Poi siccome so che in USA è proibito bere alcolici per strada ho travasato due corona nel thermos comprato due gg prima da Starbucks e verso le 11 e mezza mi sono avviato verso Times Square. All'incrocio dell'ottava con la 42esima ci siamo fermati, non facevano entrare nessuno, così il countdown (individuale) s'è svolto lì, anche se non ci ho dato molta importanza. Dopo cinque minuti  la gente ha iniziato ad uscire da Times Square e noi siamo entrati velocissimamente, i coriandoli (o meglio fogli colorati) scendevano ancora dai palazzi circostanti, negli studi di mtv c'era una che non ho capito chi fosse che cantava e ballava e veniva trasmessa in diretta su uno schermo. Altre tv riprendevano la gente e la piazza inb quei momenti, e se ti trovavi in mezzo alla piazza non era male, perchè passeggiavi liberamente, finchè arrivavi alle transenne e i poliziotti ti indicavano la strada.

Vorrei però aggiungere una cosa a quello che dici.
Innsbruck non è NEW YORK, gente diversa, abitudini completamente diverse e proprio il modo di guardarsi in giro è diverso. Ad innsbruck credo che non fossero solo turisti in piazza, mentre a TS il 90% di quelli che ci stavano, se non di più, erano turisti, quindi è una festa di piazza fatta per turisti. Aggiungi il fatto che lì debbano tener controllata una Avenue, la settima, ed una decina di streets  nei dintorni, capisci che è praticamente impossibile fare un capodanno come lo intendevi tu.
E poi vorrei aggiungere un'altra cosa alla quale son pervenuto proprio durante questo viaggio.
Le americanate.
Come americanate sembra che da noi si intendano tutte quelle cose esagerate, epopali che nascono da menti, soggetti, di nazionalità americana e che non presentino nulla di vero.
Bhe, io credo invece che siano loro così, non son cose che si inventano per farsi vedere, sì magari un po', ma son sicuro che a loro piace così.
Non vi è mai, ripeto, mai capitato di camminare per le strade e di sentirvi in un film americano? Di guardare un tizio che passa e di ricordarvelo in un film? Di vedere una bella ragazza e di pensare che sia una top model? Di star seduti in un taxi e guardare fuori dal finestrino come se fosse lo schermo di un cinema? A me persino di guardare dalla finestra dell'albergo e di pensarlo...
A me è capitato, e se prima pensavo che i film americani siano sempre pompati ed esagerati, ora ho capito che così non è. Sono davvero così, è li invidio per questo, perchè son trasparenti, a differenza di tante altre popolazioni. Niente moralismi inutili e più fatti.
Ho detto la mia, nessuno si offenda, è soggettiva.
Ciaoooooooooo
Registrato
kikko
Newbie
*

Popolarità: 0
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 13


Roberto Baggio in nazionale


« Risposta #19 inserito:: 11 Gennaio 2007, 07:26:36 »


Ciao New Yorker
Effettivamente il termine "americanata" può essere frainteso; sono perfettamente d'accordo che loro siano proprio così, me ne sono davvero accorto in metro, per strada, al fast food e tra i vari locali. Ma questo li rende americani così come la festa in Times Square è una cosa prettamente loro, da qui il termine Americanata.
Premesso questo io a Capodanno mi sono divertito come un pazzo; all'1 circa ero in una festa privata ad Halsey St, a pochi metri dall'uscita della Metropolitana L (grigia). E lì c'era tanta tanta e poi ancora tanta a gente che si divertiva,  ballava, beveva, saltava e faceva festa. Alle 4.30 siamo scappati e ho potuto capire come anche in periferia non c'è alcun pericolo di venire derubati, picchiati o cos'altro, a differenza di quello che è il pensiero comune (e di quello che ERA il mio pensiero prima di provarlo in prima persona!). Sintetizzando non volevo insultare la cultura americana/newyorkese. Volevo soltanto soffermarmi sul capodanno a Times Square che, come hai ammesso anche tu, è una gran faticata da condividere con altre 800000 persone! Io volevo parteciparvi per poter dire ai posteri "Io c'ero", però, dovendo scegliere, farei altri 100 capodanno a Innsbruck o nell'appartamento a Halsey St! (per quanto riguarda Insbruck, in quel periodo pullula di turisti! Non saranno 800000, questo è vero, ma si trovano francesi, inglesi, italiani, tedeschi, spagnoli che vanno lì solo per questa ricorrenza...magari il prossimo anno facci un pensierino  Wink ). Insomma, voto 10 al mio soggiorno a New York e ai newyorkesi! A Times Square...un 6 politico!!!
Registrato
Pagine: 1 [2]   Vai su
  Stampa  
 
Vai a:  

 

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.11 | SMF © 2006-2009, Simple Machines LLC | Sitemap XHTML 1.0 valido! CSS valido!
Copyright 1998- © HNS srl - Partita IVA 07431360010
Pagina creata in 0.132 secondi con 22 query. (Pretty URLs adds 0.017s, 2q)