NYC-SITE.COM | Il più consultato forum di discussione su New York
25 Ottobre 2020, 21:58:59 *
Benvenuto! Accedi o registrati.
Hai dimenticato l'e-mail di attivazione?

Accesso con nome utente, password e durata della sessione
Notizie: Scopri tutte le sezioni del forum per trovare le informazioni che ti occorrono
 
   Home   Guida Ricerca Gallery Accedi Registrati Chat  

Pagine: [1] 2 3   Vai giù
  Stampa  
Autore Discussione: California 2012: Los Angeles, San Francisco, Yosemite, Death Valley, LV and SD  (Letto 16903 volte)
0 utenti e 1 Utente non registrato stanno visualizzando questa discussione.
AJ
Gold Member
***

Popolarità: 15
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 774



« inserito:: 26 Agosto 2012, 21:14:41 »


Ed eccoci giunti alla fine della vacanza in USA 2012, e di conseguenza all'inizio del racconto del viaggio OTR (On The Road).

Chi è interessato può leggere il racconto NY 2009 e New England & Canada 2011.

Spero che il racconto possa essere utile a chi pianificherà un viaggio nel West americano, come lo sono stati per me il racconto di MegRyan e di altri utenti del forum Smiley

Iniziamo con l'itinerario: voli via Zurigo all'andata e diretto su Frankfurt al ritorno, sempre su LAX. Suddivisione dei giorni come:
1. Viaggio: MXP-ZRH-LAX con Swiss. Visita Santa Monica by night. Alloggio: Custom Hotel LAX Airport.
2. Los Angeles (Hollywood, Bel Air, Beverly Hills, Santa Monica, Griffith Observatory by night).
3. Los Angeles-Santa Monica-Malibu-Santa Barbara-Morro Bay. Alloggio: Blue Sail Inn.
4. Morro Bay-Cayucos-Big Sur-San Francisco. Alloggio: Beresford Arms Hotel.
5. San Francisco (Presidio, Golden Gate Bridge, Painted Ladies, Fisherman's Wharf, Cable car).
6. San Francisco (Alcatraz, Downtown).
7. San Francisco-Sequoie di Mariposa Grove-Yosemite NP. Alloggio: Yosemite Riverside Inn.
8. Yosemite NP.-Tioga Pass-Lone Pine. Alloggio: Comfort Inn Hotel.
9. Lone Pine-Death Valley-Las Vegas. Alloggio: The Venetian Hotel and Casino.
10. Las Vegas
11. Las Vegas-Calico Ghost Town-San Diego. Alloggio: The US Grant.
12. San Diego (Downtown, Old Town, Balboa Park)
13. San Diego (USS Midway,Coronado)
14. San Diego-Los Angeles-Volo di Ritorno

A seguire il racconto!
Registrato

Spino
Moderatore
Supreme Member
*****

Popolarità: 74
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 7.152


I love the Big Apple


WWW E-mail
« Risposta #1 inserito:: 27 Agosto 2012, 08:13:53 »


bene bene
Registrato

sonomarco
Silver Member
**

Popolarità: 18
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 370


L'amore nacque casualmente sorvoloandola di notte


« Risposta #2 inserito:: 28 Agosto 2012, 00:54:33 »


Bentornato!
Ottimo, il pop corn ce l'ho, sono pronto, vai!
Registrato
And75
Gold Member
***

Popolarità: 11
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 755


Voglio tornare a New York...


« Risposta #3 inserito:: 28 Agosto 2012, 10:24:37 »


Anch'io sono molto interessato al tuo racconto, visto che l'anno prossimo vorrei fare un tour da quelle
Parti... Mi sono già divorato i racconti di meg ryan e Luca, il programma è già stilato nei minimi dettagli, ma è ancora suscettibile di variazioni... Quindi attendo con ansia...
Dimenticavo... Bentornato! Ho già visto e rivisto le tue foto su facebook... Davvero belle!
Registrato





tomas
Silver Member
**

Popolarità: 5
Scollegato Scollegato

Messaggi: 183


I Love NYC-Site.com Forum!


« Risposta #4 inserito:: 28 Agosto 2012, 11:06:00 »


Anch'io sono molto interessato al tuo racconto perchè come And75, l'anno prossimo farò un viaggio simile al tuo!!!
Registrato
AJ
Gold Member
***

Popolarità: 15
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 774



« Risposta #5 inserito:: 28 Agosto 2012, 11:15:24 »


Bene. Il primo giorno ovviamente inizia con il lungo viaggio, di più di 12 ore, che mi porterà nella costa ovest degli Stati Uniti. E' da almeno un paio d'anni che tentavo di andarci, poi l'anno scorso, avendo raggiunto un accordo con amici, è stato preferito il New England. Ma quest'anno mi sono detto: perseverare sulla California. E così è stato.

Ho scelto di tornare a casa a Milano per alcuni giorni e di partire da Malpensa, facendo scalo a Zurigo. Purtroppo il nostro aeroporto milanese è ostaggio dei voletti di Linate verso gli Hub europei che, di fatto, gli levano rotte a lungo raggio. A Zurigo, per chi volesse volarci, sono sufficienti 1.5 ore di scalo. Arrivati in aeroporto dovrete prendere la mini metro - con precisione svizzera ed il suono delle Alpi di sottofondo  Cheesy - per arrivare al terminal del voli sensibili o intercontinentali. Il tutto non richiede più di mezz'ora.

Il nostro volo Swiss, con un Airbus 340 (in gergo aeronautico il "marcione") si svolge tranquillo, senza turbulenze, anche se 12 ore di volo non sono proprio easy. Tra il sistema di entertainment di bordo personale, due chiacchiere e i numerosi pasti (pranzo + gelato + panino + secondo panino prima dell'arrivo) tutto passa abbastanza celermente.

Poco prima delle 17:00 Pacific Time dell'11 agosto siamo a Los Angeles: l'immensità della conurbazione si nota dall'approaching già parecchie miglia prima dell'aeroporto. Autostrade a 6 corsie che si snodano come serpenti e si intrecciano a formare delle reti che spaventano un po' il guidatore europeo.

Poco prima di toccare terra vedo anche il nostro Hotel, il Custom Hotel LAX Airport. E' posizionato dietro la pista di LAX, ma abbastanza lontano ed insonorizzato da non sentirne i rumori in modo esagerato. La sua posizione si è rilevata strategica per i motivi che poi chiarirò.

Scesi dall'aereo, un po' stanchi ma contenti, ci avviamo al controllo passaporti. C'è un po' di coda, e ci sono decine di asiatici provienienti da un volo dell'Asiana Airlines completamente spaesati, letteralmente rincorsi dalle Hostess che li aiutano anche a completare le formalità di ingresso in USA. Tanto lenti che gli steward dell'US Border invitano noi europei ad entrare nei banchi riservati agli US Citizens  Shocked  Cheesy

Per la cronaca, non serve che mostriate l'ESTA. Serve che diate le impronte (4 dita della destra e poi il pollice, idem per la sinistra), una foto ricordo (che NON è, per i bontemponi, l'impronta dell'iride Grin come alcuni italiani sussurrano in coda ai controlli....), rispondere a due domande banali e entrare in USA. Ritirare il bagaglio, consegnare il foglio blu sulle formalità doganali che si è compilato in volo ed è fatta!

Ovviamente un viaggio on the road richiede una cosa prima di tutto: un'auto! Se la prenotate in anticipo tutto si svolgerà più velocemente. Noi abbiamo scelto la Hertz con navigatore incluso. NON fatelo! Il navigatore NeverLost di Hertz - o almeno il nostro modello di navigatore - è vecchissimo, con le strade disegnate sottilissime, un pacco assurdo. Abbiamo poi dovuto prendere un'app dell'I-phone (tomtom per intenderci) che ha svolto in modo magistrale il suo lavoro. Possessori di smartphones, ci siamo capiti  Wink

Raggiungere i centri di noleggio auto negli USA è facile. Basta uscire dai vari terminal dell'aeroporto ed attendere i pullman delle varie compagnie (Alamo, Avis, Hertz, Budget, Enterprise...) che vi porteranno nei vari centri, tutti posizionati nella medesima zona vicino a LAX. Completate le formalità (guidatori aggiuntivi con età>25 anni sono free of charge in Hertz) ci appropriamo del bolide Chevrolet Malibu (che con la sua cilindrata di 2500CC ha una ripresa da Fiat Duna e beve come una BMW degli anni 90). Spezzo una lancia a favore del cambio automatico: è facile da usare, basta dimenticarsi di avere un piede sinistro  Cheesy

In 5 minuti siamo al nostro Custom hotel. Check-in e via. Stanza al 7°piano con vista sui bolidi A380 parcheggiati a LAX. Stanze grandi, bagno pulito e grande. Buon hotel, anche se la colazione, posizionata nella lobby, è male organizzata. Se c'è molta gente, infatti, si fa fatica a trovare posto (ma in pieno agosto si può tollerare, e siccome è a pagamento potete andare da uno Starbucks a pochi metri dall'hotel). Vi dicevo del Custom: la sua posizione, vicino a Marina del Rey ed attaccato dalla Loyola Marymount University (enorme università cattolica americana), permette di arrivare in pochissimo tempo a Santa Monica, in 40 minuti a Hollywood e in 20 a Downtown. I tempi sono lunghi perchè LA è immensa. Il compromesso è la scelta tra un hotel a Hollywood o nella zona delle spiagge: noi abbiamo preferito quest'ultimo.

Arrivati e stanchi, non ci scoraggiamo. Ci aspetta Santa Monica ed il suo molo di sera, dopo ormai 27 ore senza avere dormito  Cheesy

Continua
Registrato

tomas
Silver Member
**

Popolarità: 5
Scollegato Scollegato

Messaggi: 183


I Love NYC-Site.com Forum!


« Risposta #6 inserito:: 28 Agosto 2012, 11:59:18 »


Facendo una simulazione di preventivo per l'anno prossimo abbiamo visto che il navigatore NeverLost di Hertz costa anche più di un TomTom comprato in Italia infatti, per il nostro viaggio lo compreremo oppure useremo i nostri due IPhone 4S scaricandoci  Tom Tom.
In Italia stiamo usando un'ottima applicazione: CityMap 2go, ti scarichi le mappe delle zone che ti interessano e poi con il solo GPS (senza internet) vai dove vuoi. A proposito, anche nelle zone più desolate l'IPhone ha funzionato bene? All'Apple Store ci hanno consigliato di comprarci una tessera ricaricabile americana ed usare quella perchè costano pochissimo però, non ho ancora verificato se sia vero.
Registrato
And75
Gold Member
***

Popolarità: 11
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 755


Voglio tornare a New York...


« Risposta #7 inserito:: 28 Agosto 2012, 14:44:02 »


Ho già una domanda...  Grin
Siccome io dovrei noleggiare la macchina 2 settimane + 3gg e facendo un preventivo con alamo mi costerebbe circa 180/200 dollari, avrei pensato anch'io all'applicazione tom tom per l'ipad...
Dici che può funzionare bene? Anche essendo iPad e non iPhone?
Avevo anche pensato di comprare un navigatore tom tom con world map, ma costa di listino 350 euro, anche se on-line si trova anche a 250...
Non serve la connessione per farla funzionare, vero? (può sembrare una domanda stupida, ma non so come mai ho questo dubbio... Forse perchè ho comprato l'ipad solo wifi?)
Registrato





tomas
Silver Member
**

Popolarità: 5
Scollegato Scollegato

Messaggi: 183


I Love NYC-Site.com Forum!


« Risposta #8 inserito:: 28 Agosto 2012, 16:06:12 »


Sicuro And75?
Io ho dato un'occhiata e un TomTom "medio" viene attorno ai 140 euro mentre le mappe USA costano circa 30 euro...cifre lontanissime da quelle che dici.
Registrato
AJ
Gold Member
***

Popolarità: 15
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 774



« Risposta #9 inserito:: 28 Agosto 2012, 19:19:48 »


L'iphone ha funzionato bene, ovviamente non serve la copertura WiFi o dati (se ce l'avessi, ti darebbe anche info sul traffico in tempo reale). iPad e iPhone hanno gli stessi meccanismi inerziali e di navigazione a quanto ne so, quindi dovrebbe essere la stessa cosa. Non avendo un iPad non so se ha il GPS, ma credo proprio di si (hai verificato?).Yes, tomtom e' stato affidabile. Ovviamente prendete un adattatore per USB da auto per la ricarica. Tuttavia come pensi di bloccare l'iPad in modalita' navigatore sul cruscotto?
Registrato

And75
Gold Member
***

Popolarità: 11
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 755


Voglio tornare a New York...


« Risposta #10 inserito:: 28 Agosto 2012, 19:36:39 »


Sicuro And75?
Io ho dato un'occhiata e un TomTom "medio" viene attorno ai 140 euro mentre le mappe USA costano circa 30 euro...cifre lontanissime da quelle che dici.

Non sono un esperto di tomtom, perché sulla mia macchina c'è già montato quello di serie...
A dire il vero ho guardato solo per quello che ha già le mappe USA (GO LIVE 1005 World  http://www.tomtom.com/it_it/products/car-navigation/go-live-1005-world/index.jsp ) ed in effetti è un po' caro... dici che su qualsiasi navigatore che prendo gli posso caricare le mappe USA? se è così, sono a cavallo...  Grin

(mi sento molto ignorante, in questo momento...)  Cry


L'iphone ha funzionato bene, ovviamente non serve la copertura WiFi o dati (se ce l'avessi, ti darebbe anche info sul traffico in tempo reale). iPad e iPhone hanno gli stessi meccanismi inerziali e di navigazione a quanto ne so, quindi dovrebbe essere la stessa cosa. Non avendo un iPad non so se ha il GPS, ma credo proprio di si (hai verificato?).Yes, tomtom e' stato affidabile. Ovviamente prendete un adattatore per USB da auto per la ricarica. Tuttavia come pensi di bloccare l'iPad in modalita' navigatore sul cruscotto?

Oggi ho smanettato un po' ed a quanto pare sembra che l'ipad2 solo wi-fi non abbia il GPS e si debba comprare un aggeggino da attaccargli sotto, per far funzionare l'applicazione del tomtom http://www.ipaditalia.com/bad-elf-gps-il-modulo-gps-per-ipad-wifi-23567.html   Undecided
Alla fine, forse mi conviene prendere il tomtom che dice tomas, se mi conferma quello che gli ho chiesto...  Wink
Quella del bloccaggio sul cruscotto sarebbe un altro bel problema...

Scusa l'OT... prometto che poi farò domande più pertinenti...  Grin


Registrato





flapane
Gold Member
***

Popolarità: 5
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 581



WWW
« Risposta #11 inserito:: 28 Agosto 2012, 23:47:41 »


Oh my, più di 12 ore su un marcione... il mio incubo :/
Bentornato!

Sent from my T-Mobile Vibrant using Tapatalk 2
Registrato

2010 EastCoast Gallery
2011 Midwest Gallery
2012 NYNJ Gallery

[img]http://my.flightmemory.com/pic/flapane.gif[/im
AJ
Gold Member
***

Popolarità: 15
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 774



« Risposta #12 inserito:: 29 Agosto 2012, 00:00:46 »


Dunque: il primo giorno ha come obiettivi la visita di Hollywood e dei dintorni, ed una puntatina serale al Griffith Observatory, da cui si gode di una visita spettacolare su tutta Los Angeles.

Scesi nella hall, facciamo colazione in hotel (se alloggiate al Custom non vi conviene, meglio il Coffee Bean o Starbucks che sono li vicini) e compriamo alcune bottiglie d'acqua nel supermercato a fianco. Ci facciamo consegnare l'auto dal valet e partiamo alla volta di Hollywood. Nota bene: gli aberghi medio-grandi di categoria *** o superiore, hanno il servizio Valet per l'auto. Costa da 20 USD in su (ho trovato un massimo di 35 USD/day): loro se ne occupano e te la riportano ogni volta che ti serve. Comodo negli hotel cittadini, ovviamente non vi serve se siete in hotel/motel fuori mano. Inoltre tutti i motel (categorie Motel 6 o Super8 per intenderci, o anche i Confort Inn) hanno grossi parcheggi gratuiti esterni.

Il viaggio verso Hollywood dura circa 30 minuti. E' impressionante guidare in strade a 6 corsie, con sopraelevate che si incrociano come mai ho visto prima. Parcheggiamo all'ingresso di Hollywood Boulevard. Al costo di 15 USD si può lasciare l'auto tutto il giorno, e ci avviamo a vedere le prime stelle dedicate alle star. Da Angela Lansbury a Shakira, dai migliori attori ai più noti cantanti. Arriviamo all'ex Kodak Theater, ora Dolby Theater, dove si celebra la Notte degli Oscar. C'è anche una visita guidata che, oltre a costare uno sproposito che neanche ricordo, non ci interessa. Giriamo un po' per la zona giungendo al Chinese Theatre, davanti al quale ci sono le impronte di mani e piedi di alcune celebrità famose, dagli attori di Harry Potter a Shirley Temple. Tutto arcinoto, onestamente sono altre le cose che mi sono piaciute in questo viaggio, anche se Hollywood è da vedere sicuramente.

Decidiamo di continuare il giro dopo pranzo (pranzato in una steakhouse nel complesso del Dolby Theatre): andiamo a Beverly Hills e Rodeo Drive, quest'ultimo divenuto il nuovo triangolo della moda di questa zona. Palme curatissime, giardini splendidamente tenuti a BH. Notiamo anche la City Hall (utilizzata come stazione di polizia in Beverly Hills Cop) e la Viper Room (locale di Jonny Deep dove è morto River Phoenix), dall'aspetto dark.

Dopo un giro a Bel Air, decidiamo di andare a cercare l'Hollywood Sign. L'indirizzo da cui si vede da più vicino, arroccato sulla montagna Lee dietro Hollywood, è 3000 Canyon Lake Dr Los Angeles, CA 90068. Le sue lettere sono alte 14 metri, ed è stato creato nel 1923 per una pubblicità. La via per arrivarci è ardua: stradine strettissime a doppio senso, che nemmeno in montagna da noi  Grin  E ci sono pure auto parcheggiate!!!!

Tornati in hotel ci prepariamo e decidiamo di andare al Griffith Observatory per godere del panorama di LA in notturna. Ci fermiamo sempre in zona Hollywood per la cena e saliamo all'osservatorio. Potete giungere con l'auto fino in cima al monte, fino a che non vedete la cupola, altrimenti c'è un bel pezzo di salita da fare a piedi. Inutile dire che il panorama è spettacolare. Si vedono downtown illuminata, le spiagge e l'Hollywood Sign. Spettacolo.

P.S. Per chi avesse giorni in più a LA, consiglio di visitare il campus della UCLA, la Walt Disney Concert Hall, il Getty Museum, e da ultimo gli Universal Studios a Hollywood.

Continua con le spiagge di LA
Registrato

AJ
Gold Member
***

Popolarità: 15
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 774



« Risposta #13 inserito:: 29 Agosto 2012, 00:02:00 »


Oh my, più di 12 ore su un marcione... il mio incubo :/
Bentornato!
Grazie! Ti assicuro però che ho sentito più le 10 ore sulla "regina" che le 12 sul "marcione" Cheesy
Tu niente states quest'anno?
Registrato

flapane
Gold Member
***

Popolarità: 5
Scollegato Scollegato

Sesso: Maschio
Messaggi: 581



WWW
« Risposta #14 inserito:: 29 Agosto 2012, 00:15:56 »


Una occasione presa al volo e non prevista, NY ed Atlantic City via Turkish, con salto ad Istanbul al ritorno. Gran servizio a bordo (e poi sul 773 10:30h volano!), pessimo aeroporto.
Piano piano sto iniziando a sfoltire le foto sull'HD... se cerchi i miei thread, dovrebbe essercene uno dove scrivevo varie impressioni/consigli in diretta.
L'anno prossimo però, col passaporto in scadenza a dic2013, sarà una buona scusa per rimanere in Europa.

Sent from my T-Mobile Vibrant using Tapatalk 2
Registrato

2010 EastCoast Gallery
2011 Midwest Gallery
2012 NYNJ Gallery

[img]http://my.flightmemory.com/pic/flapane.gif[/im
Pagine: [1] 2 3   Vai su
  Stampa  
 
Vai a:  

 

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.11 | SMF © 2006-2009, Simple Machines LLC | Sitemap XHTML 1.0 valido! CSS valido!
Copyright 1998- © HNS srl - Partita IVA 07431360010
Pagina creata in 0.195 secondi con 23 query. (Pretty URLs adds 0.035s, 2q)