I 7 migliori potatori

ela-8

Il giardinaggio non è solo una questione di passione, ma richiede anche alcune conoscenze e diversi accorgimenti pratici. Tra questi, il potatore a palo che permette a un privato come a un professionista di fornire un minimo sforzo per affettare i rami più duri, ma anche i più alti. Se siete su questo articolo, è perché state pensando di comprarne uno! Senza ulteriori indugi, ecco la nostra raccomandazione: dovresti optare per l’Ikra IEAS 750, un potatore molto leggero che pesa solo 3,5 kg. Ergonomico, non vi stancherà.

1. Ikra IEAS 750 Potatore telescopico elettrico

IEAS 750 è una sega elettrica perfetta per tagliare i rami degli alberi. È dotato di una lama di motosega lunga circa 20 cm, il che rende facile tagliare qualsiasi tipo di albero. Tutti i materiali che lo compongono sono della marca Oregon, una garanzia di qualità e solidità nel campo.

Il suo manubrio è composto da un pignone a stella Softgrip antiscivolo sormontato da un’asta telescopica in fibra di vetro e alluminio e da una cinghia per una presa confortevole. Questo potatore è molto leggero, pesa solo 3,5 kg, per facilitare il lavoro e risparmiare la schiena. Inoltre, il manico è regolabile tra una lunghezza di 1,85 m e 2,68 m. Insieme alla tua altezza, sarà facile per te raggiungere la cima degli alberi a circa 4 m da terra.

Un sistema anti-vibrazione è stato collocato sulla sua catena della sega, che può essere montata e serrata senza strumenti aggiuntivi. È anche lubrificato automaticamente grazie al suo serbatoio dell’olio con una capacità di 90 mL e un indicatore di livello integrato. Per una maggiore efficienza, il suo motore ha una potenza di 750 W. Questo delimber ha un fermacavo che assicura che il filo elettrico sia fissato in modo che non interferisca con il lavoro.

Pro

Albero telescopico : Per una manovrabilità ottimale, il suo albero è stato costruito con fibra di vetro e alluminio per rimanere il più leggero possibile. Inoltre, la sua lunghezza è regolabile, a seconda delle vostre esigenze tra 1,85 m e 2,68 m.

Impugnatura ergonomica : è ricoperta da un rivestimento Softgrip antiscivolo che permette una presa salda ed evita il rischio di vesciche.

Lubrificazione automatica : la sua catena è lubrificata automaticamente.

I contro

Regolazione dell’angolo : nonostante il fatto che possa raggiungere un’altezza di 4 m, non è possibile regolare l’angolo o lavorare con una distanza inferiore a 1,5 m, perché l’asta telescopica può essere accorciata solo per un tempo limitato.

2. Husqvarna T435 Guida 30SN

Con una lunghezza di guida di 35 cm, questo apparecchio particolarmente potente è di grande aiuto durante la potatura. Potete usarlo per mantenere i vostri alberi sia da un cestello che da terra.

Inoltre, data la sua leggerezza e la facilità di regolazione, questo modello è molto facile da maneggiare. Oltre a questa facilità d’uso, il filtro dell’aria può essere cambiato in pochi minuti.

Inoltre, la tecnologia x-torq assicura che il potatore sia potente e a basse emissioni. Inoltre, promette un uso a lungo termine grazie alla presenza della massima protezione a livello del suo freno a catena. Come garanzia della sua affidabilità, è importante specificare che è coperto da una garanzia estesa di 2 anni.

Pro

Economico : grazie alla sua tecnologia x-torq, questo modello è in grado di ridurre il vostro consumo di energia fino al 20%.

Facile da usare : Questa macchina è molto facile da maneggiare, perché oltre al suo peso leggero, può anche essere regolata senza molto sforzo.

Facile manutenzione : se necessario, è possibile sostituire il filtro dell’aria con uno nuovo senza l’uso di un attrezzo speciale.

I contro

Uso : La manutenzione costante del sistema di questo modello a volte si rivela difficile da avviare a causa della sua elevata potenza di taglio.

3. Black+Decker GPC1820L20-QW Cordless Pole Pruner

Se stai cercando il miglior potatore sul mercato, non c’è dubbio che questo modello non ti deluderà con le sue caratteristiche altrettanto pratiche.

Prima di tutto, è molto comodo da maneggiare sia per la sua emissione di vibrazioni di 3,8 m/s2 che per il suo basso livello di rumore di 85 dB. Sarete quindi in grado di svolgere il vostro lavoro tranquillamente, senza essere disturbati da rumori di disturbo.

Inoltre, questa macchina assicura una completa libertà di movimento durante il vostro lavoro di potatura grazie al suo peso leggero di 3,7 kg. Inoltre, la batteria è di lunga durata, poiché utilizza la tecnologia al litio 18 V-2.0ah.

Inoltre, a seconda dell’altezza del ramo da potare, è possibile regolare la lunghezza del suo manico telescopico da 1,74 m a 2,92 m.

Pro

Confortevole : oltre al suo basso livello di vibrazioni, questo modello genera anche pochissimo rumore.

Facile da usare : È molto facile usare questo trimmer a batteria, poiché tutto quello che devi fare è alternare il suo pulsante on/off e hai finito.

Regolabile : è possibile regolare il manico telescopico di questa unità da 1,74m a 2,92m senza troppi problemi.

I contro

Stabilità : quando si adotta l’altezza massima della sua maniglia, il meccanismo del dispositivo a volte diventa instabile.

4. Motosega elettrica Makita ey2650h25h

Pur rimanendo a terra, è possibile tagliare i rami in altezza con l’aiuto di questo potatore. La lunghezza dell’asta telescopica può essere regolata da 2,70 m a 3,90 m, a seconda delle dimensioni del vostro lavoro.

Inoltre, il suo manico è anche molto comodo da maneggiare grazie alla sua struttura anti-vibrazione, con il suo rivestimento in gomma. Inoltre, non è necessario utilizzare strumenti speciali per accedere al suo filtro dell’aria, il che lo rende facile da mantenere.

Inoltre, in pochi minuti, sarete in grado di avviare il suo sistema senza alcuno sforzo, grazie al suo decompressore automatico e alla pompa di adescamento. Inoltre, questa unità garantisce tagli veloci e puliti grazie alla sua catena anti-ritorno a profilo stretto e al suo motore particolarmente potente.

Pro

Comodo : per controllare costantemente il livello dell’olio di questa unità, basta guardare attraverso la finestra sull’alloggiamento.

Facile da usare : La pompa di adescamento e il decompressore automatico di questo modello lo rendono molto facile da avviare.

Contro

Peso : Con un uso pesante e regolare, è importante ricordare che il peso di questa macchina si sente molto rapidamente.

5. Ryobi 5133002321 RPP755E Pole Pruner

Questo potatore vi dà i mezzi per tagliare i rami in alto da terra grazie al suo tubo di prolunga lungo 95 cm. Inoltre, il suo pratico manico non si deforma né si deteriora dopo qualche settimana di utilizzo grazie alla sua struttura in fibra di vetro che lo rende più resistente.

Inoltre, con la sua guida inclinata di 15°, questo modello è in grado di potare i rami in modo molto preciso. Dovete anche sapere che la lubrificazione della sua catena è fatta automaticamente dalla sua pompa dell’olio integrata.

Inoltre, questa unità assicura che il peso sia distribuito uniformemente, permettendoti di potare rami alti per lunghi periodi di tempo senza stancarti. Inoltre, è tenuto in posizione da un manico ergonomico a micro nido d’ape il cui scopo principale è quello di fornire una presa migliore.

Pro

Durevole : Il tubo di prolunga in fibra di vetro di questo potatore garantisce un uso a lungo termine.

Ergonomico : Anche se maneggiate questo apparecchio per molto tempo, le sensazioni sgradevoli saranno ridotte grazie alla sua impugnatura ergonomica microcellulare.

Comodo : la pompa dell’olio di questo dispositivo passa automaticamente a lubrificare la sua catena senza alcuna regolazione speciale da parte vostra.

I contro

Praticità : a causa di un design poco pratico, la segatura tende a depositarsi sulla trasmissione a catena.

6. Makita duc302z 36v (2 x 18v) li-ion

Per avere tutti gli strumenti necessari per la potatura dei vostri rami, dovrete seriamente andare alla ricerca del miglior potatore.

Come guida delle proposte, vi suggeriamo di puntare la vostra ricerca su questa macchina le cui caratteristiche meritano tutta la vostra attenzione. Nel caso in cui vogliate appenderlo temporaneamente, dovrete solo utilizzare il gancio destinato a questo scopo.

Inoltre, questa macchina ha una protezione elettronica contro il sovraccarico della batteria e il sovraccarico del sistema. Inoltre, per raggiungere luoghi molto lontani da terra, è possibile adattare l’unità con una barra dentata opzionale.

Inoltre, si noti anche che la pompa dell’olio di questo dispositivo contribuisce alla lubrificazione automatica della sua catena. Inoltre, affinché possiate sempre tenere d’occhio il livello dell’olio, dovete solo guardare attraverso la sua spia di controllo.

Pro

Regolabile : nel caso in cui il vostro lavoro preveda la potatura in altezza, potete semplicemente usare la sua barra dentata per estendere la lunghezza del suo manico.

Sicuro : La sua protezione elettronica protegge il dispositivo dai sovraccarichi del sistema e dalle cariche profonde della batteria.

Comodo : la luce di controllo su questo potatore ti dà la possibilità di monitorare da vicino il livello dell’olio.

Contro

Uso : A causa della sua catena particolarmente affilata, dovrai comunque fare molta attenzione quando lo usi, perché potresti ferirti.

7. Sega da potatura Hyundai LD825

Questa classifica ti mostra la direzione da seguire per capire quale potatore scegliere. Come suggerimenti, questa macchina con una barra di taglio di 25 cm ti dà la possibilità di tagliare rapidamente ed efficacemente i rami nella direzione della loro lunghezza e larghezza.

Inoltre, con il suo carburatore Walbro, questo modello ha una capacità del serbatoio dell’olio di 160 ml in modo da poter rifornire il suo sistema in tempo. Inoltre, per offrirvi un grande comfort di utilizzo, passa a potare i tronchi d’albero con un inquinamento acustico molto basso.

Inoltre, anche se lo usate a tutta velocità durante i vostri lavori di potatura, il suo funzionamento vi garantirà sempre un rendimento molto elevato grazie alla potenza del suo motore da 1,2 hp. Inoltre, per facilitare al massimo la presa di questa macchina, dovete sapere che pesa solo 3,8 kg.

Pro

Comodo : anche sotto un uso pesante, questo potatore funziona in modo da non danneggiare l’udito grazie al suo basso livello di rumore.

Facile da usare : questa macchina pesa solo 3,8 kg, quindi puoi lavorare in modo efficiente e produttivo.

Comodo : questo modello più economico è in grado di rimuovere definitivamente i rami indesiderati grazie alla sua barra di taglio di 25 cm.

I contro

Manipolazione : Anche se è possibile utilizzare questo dispositivo con una sola mano, è consigliabile utilizzare sempre entrambe le mani per motivi di sicurezza.

Guida all’acquisto

Uno strumento molto pratico per assistervi durante le vostre sessioni di giardinaggio o durante la manutenzione dei vostri spazi verdi, il potatore vi offrirà un taglio pulito in modo che l’albero abbia una crescita ottimizzata. Tuttavia, se avete intenzione di sfogliare il mercato, potreste trovarvi di fronte a un dilemma di scelta poiché ci sono molti modelli tra cui scegliere. Quindi, vi aiutiamo a sapere come scegliere i migliori potatori del 2021, sulla base di alcuni criteri di selezione come : tipo di potatore, motorizzazione e altri criteri di selezione.

Il tipo di potatore

È noto che i potatori sono disponibili in vari tipi per soddisfare ogni esigenza. Quindi, prima di iniziare a cercare un nuovo potatore, è importante che tu abbia già in mente il modello che pensi possa fare al caso tuo. Potrai scegliere tra un potatore standard, un potatore a catena, un potatore ad asta e infine un potatore ad asta, ognuno dei quali ha le sue caratteristiche speciali.

Per cominciare, il classico potatore ha la forma di una motosega, ma va oltre i limiti di quest’ultima. Infatti, non è solo usato per tagliare i rami, perché è dotato di una buona potenza. Tuttavia, non si raccomanda di usarlo per abbattere gli alberi e il principale svantaggio è che l’utente dovrà arrampicarsi per raggiungere i rami più alti.

Per quanto riguarda la motosega, si tratta di un dispositivo di ottime prestazioni, perché con essa, sarete in grado di affrontare un lavoro un po’ più avanzato, a partire dal taglio dei tronchi, passando per la sezione dei tronchi medi e grandi. Visto da questa angolazione, potremmo raccomandare questo secondo tipo per i professionisti del settore, inoltre, la sua gestione non sarà facile per i principianti.

Il potatore a palo, d’altra parte, si distingue per il suo lungo manico. L’impugnatura e i comandi si trovano da una parte e l’attrezzo stesso dall’altra. Come potete vedere, non c’è bisogno di arrampicarsi qui. Tuttavia, il motore non è sempre leggero, il che può talvolta handicappare il suo utilizzatore.

Infine, il potatore a palo ha un motore posto nella parte posteriore e una lama che è attaccata all’estremità di un palo. È uno strumento ideale se volete accedere ai rami più alti.

La motorizzazione

In questa guida all’acquisto dei migliori potatori, il nostro obiettivo principale è quello di fornirti una vasta gamma di consigli in modo che tu possa scegliere il modello più performante. Sì, il nostro compito non è solo quello di offrirvi un confronto tra i modelli più popolari, ma anche di entrare un po’ più in dettaglio. Questo secondo criterio si basa sulla motorizzazione del dispositivo, un elemento importante per garantire una scelta adatta alle vostre esigenze. Anche in questo caso, li classificheremo in 3 famiglie principali, vale a dire : termico, batteria ed elettrico.

Se vuoi fare la manutenzione a un costo inferiore, ti consigliamo di rivolgerti ai modelli che hanno un motore elettrico. Tuttavia, poiché dovranno essere collegati a una presa di corrente, non potrete usarli in ogni momento e su una vasta area.

Inoltre, i modelli elettrici spesso mancano di potenza. Per gli individui che cercano un dispositivo facile da usare, comodo e leggero, considerate i modelli a batteria. Inoltre, un modello a batteria è generalmente offerto ad un prezzo basso e non è troppo temperante in termini di manutenzione.

Infine, il potatore termico è spesso la scelta numero uno dei professionisti del settore o degli individui con una grande area boschiva. Con la sua sorprendente potenza, è in grado di tagliare i rami più forti ed è perfettamente adatto per un uso ad alta intensità.

Altri criteri di selezione

Si può essere tentati di andare a cercare la migliore marca di potatore, o di andare a un confronto di prezzi per fare le cose più velocemente. Tuttavia, dovete sapere che questi non sono sempre i passi migliori da fare. Infatti, per scoprire come acquistare il miglior potatore di valore, inizia confrontando ogni modello.

Per fare questo, è necessario prendere in considerazione la potenza per sapere approssimativamente che tipo di legno il modello riscalda; il grado di comfort e manovrabilità per garantire che il tuo lavoro vada senza problemi; e infine, assicurarsi che il modello abbia un sistema anti-vibrazione. Infine, non dimenticate di dare un’occhiata al peso così come al carico e agli elementi di taglio.

Domande frequenti

Quando potare ?

La potatura è generalmente fatta prima del periodo di vegetazione. In questo senso, è molto più consigliato potare prima della primavera e quindi verso la fine della stagione invernale. Infatti, poiché l’albero entra in quello che si chiama un “riposo vegetativo” durante questo periodo, potrà conservare tutte le sue riserve naturali.

Inoltre, il rischio di trovarsi di fronte a uno strappo nella corteccia è molto più basso. Tuttavia, devi essere consapevole che il processo di guarigione sarà molto più difficile per il tuo albero. Ecco perché molte persone optano per la potatura in autunno, alla fine della stagione primaverile e durante l’estate.

Come si pota un albero ?

Durante i suoi primi anni di vita, un albero cresce rapidamente e continua a farlo fino a raggiungere una dimensione che chiamiamo “adulta”. E quando un albero cresce, non guadagna solo in altezza, perché anche i suoi rami si ispessiscono col tempo. Per realizzare il tuo lavoro di potatura, devi passare attraverso 3 passi : identificare il periodo, selezionare i rami che devono essere potati e, infine, il taglio vero e proprio.

Il periodo dell’anno varia a seconda del tipo di albero, ma come già detto, è più consigliabile farlo durante il periodo di riposo della vegetazione. Poi, per selezionare i rami da potare, ricordatevi di rimuovere : i rami morti, le propaggini così come i rami che sono rivolti nella direzione sbagliata e alcuni rami che sono al centro della corona.

Per fare questo, iniziare segnando un taglio con la sega ad una distanza di 20 cm dal ramo di sostegno. Poi, ad una distanza leggermente superiore alla prima linea, sega il ramo, attaccando il lato superiore. Fermati quando il ramo si spezza e ti presenta il suo moncone. Infine, tagliare il ceppo obliquamente rispettando l’angolo di taglio.

Come posso arrampicarmi sugli alberi per potare ?

La potatura non è sempre un piacere, soprattutto se si è facilmente soggetti a vertigini. Sì, in alcuni casi dovrete arrampicarvi, ed è per questo che preferiamo i potatori che non sono pesanti. A questo proposito, se vi state chiedendo quale sia più leggero, il potatore elettrico o quello termico, allora la risposta è la prima opzione: quello elettrico. Ma alla fine mancherà di potenza rispetto al modello termico.

Quando si tratta di arrampicarsi, è necessario avere diversi pezzi di equipaggiamento come una corda, moschettoni e un’imbracatura anticaduta. Questo garantirà la vostra sicurezza. Il modo in cui si arrampica dipenderà poi dall’attrezzatura che si possiede.

Se hai un’imbracatura, per esempio, devi aggrapparti alla corda con l’aiuto dei moschettoni. L’arrampicata sarà poi facilitata grazie al cordino, mentre vi assicurate di aver posizionato le scarpette da arrampicata sopra le vostre scarpe. Una volta raggiunta la cima, procedete allo stesso modo di quando potate le siepi.

Quando potare gli alberi da frutto ?

Non è più un segreto che gli alberi non vengono potati tutti allo stesso tempo, anche se la regola rimane sempre la stessa. Pertanto, gli alberi da frutto sono potati secondo la specie. Se il frutto ha i noccioli, per esempio, è meglio potare in agosto o settembre. D’altra parte, se il frutto ha i semi, è meglio potare durante il mese di novembre fino ad aprile.

Share on facebook
Facebook
Share on google
Google+
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on pinterest
Pinterest