Le migliori scarpe da maratona

mar-9

La maratona è ancora il re nel mondo della corsa e, oltre al giusto allenamento, l’attrezzatura giusta è essenziale. La migliore scarpa da maratona è un prerequisito per un hobby permanente.

Trovare la scarpa da corsa giusta è una scienza in sé, ma una scarpa da maratona deve soddisfare requisiti molto specifici. Le scarpe da corsa più popolari possono essere trovate nella lista del sito nyc. E i nostri consigli per gli acquisti ti forniscono le informazioni più importanti.

1. ADIDAS ADIZERO ADIOS BOOST

Alla maratona di Berlino di quest’anno, Wilson Kipsang ha corso i 42,195 km in 2:03:23 ore – un record mondiale. Nella sua corsa da record, Kipsang ha indossato le adidas adizero adios 2.

L’Adidas Adizero Adios Boost è una scarpa da corsa estremamente leggera nel segmento superiore. La scarpa da corsa è ideale per le competizioni, ma la Adizero Adios Boost si comporta bene anche nell’allenamento ad alta velocità.

Il sistema di torsione esteso per una maggiore stabilità nella zona metatarsale ti incuriosisce anche nei primi metri del percorso.

La scarpa da corsa è dotata dell’innovativa tecnologia Boost che, grazie a capsule di energia uniche nell’intersuola, dovrebbe garantire una camminata significativamente più efficiente con il massimo comfort – indipendentemente dalla temperatura !

A differenza di altre intersuole, l’ammortizzazione delle scarpe da corsa con la nuova tecnologia Boost è morbida ed elastica, ma rimane sempre vivace e quindi genera più energia per la corsa.

La fodera tessile antiscivolo assicura una vestibilità notevolmente migliorata e un buon adattamento in ogni momento. La suola Continental è leggera e particolarmente resistente all’abrasione.

2. BROOKS RACER ST5

La Racer ST è stata effettivamente progettata dal produttore come una scarpa da competizione. Per essere una scarpa da competizione di razza pura, la Racer ST 5 ha un po’ di ammortizzazione, che è principalmente il risultato della morbida intersuola BioMoGo e del sistema di ammortizzazione HydroFlow nella zona del tallone.

Ciò rende questa scarpa da corsa anche adatta a uno stile di corsa con un’enfasi sul tallone. In termini di durata, la Brooks Racer ST 5 è all’avanguardia. La suola sembra andare d’accordo con qualsiasi superficie pavimentata, quindi la scarpa da corsa nel suo complesso è progettata per essere un fedele compagno a lungo termine.

Inoltre, la Brooks Racer ST 5 offre una grande flessibilità nell’avampiede. Questo lo rende più comodo e lo classifica anche per le distanze più lunghe. Nonostante il suo peso ridotto (250 g nella taglia US 9), la Racer ST 5 non è troppo morbida e grazie al suo moderato supporto del tallone, è anche abbastanza stabile.

3. SPETTACOLO ASICS GEL-KAYANO 24 LITE

La Gel Kayano 24 Lite-Show continua la serie della popolare scarpa di stabilità. Secondo il produttore, molte nuove tecnologie sono state integrate per alleviare il piede e aumentare il comfort di indossare. I corridori che tendono a piegarsi verso l’interno quando si alzano in piedi ricevono un supporto ottimale.

Una clip attaccata esternamente nella zona del tallone fornisce ulteriore stabilità. Grazie alle sue proprietà ammortizzanti, la scarpa sportiva è adatta alle distanze più lunghe o ai corridori più pesanti.

I clienti lodano la comoda esperienza di camminata e la buona presa, e anche il look è molto popolare. I riflettori garantiscono anche la sicurezza quando ci si allena al crepuscolo. Donne e uomini possono scegliere tra diverse combinazioni di colori, ognuna con una tomaia in mesh traspirante.

4. ADIDAS SUPERNOVA GLIDE 8

Se ti alleni regolarmente e apprezzi un compromesso di successo tra ammortizzazione e mobilità, dovresti dare un’occhiata più da vicino alle Supernova Glide 8 di Adidas. Offre una vestibilità ottimale e una tenuta stabilizzante se non ci si rovescia fuori o dentro durante la corsa.

La scarpa da corsa permette uno stile di corsa dinamico, anche su tratti di asfalto più lunghi. La scarpa da corsa è dotata di una collaudata intersuola in schiuma boost e offre quindi un comfort duraturo e una buona trasmissione di potenza durante la corsa.

Le scanalature flessibili nella suola e la tomaia in mesh garantiscono un alto grado di flessibilità, in modo che anche le corse veloci siano possibili. Tuttavia, gli elementi di supporto non dovrebbero essere omessi. Per esempio, il sistema di torsione stabilizza il piede nella zona del tallone e della punta.

Uno speciale design a forma di S sul tendine d’Achille assicura una vestibilità perfetta e aderente. Grazie alla rete traspirante, c’è sempre un clima asciutto nella scarpa alle alte temperature e alle unità sudate, ma con il tempo umido può bagnarsi all’interno.

5. ASICS GEL-KAYANO 22

La Asics Gel Kayano 22 è una scarpa particolarmente adatta ai corridori specializzati nella corsa su lunghe distanze. L’ammortizzazione e la vestibilità rendono possibile correre lunghe distanze con questa scarpa senza problemi.

Il peso totale della scarpa è di 299g. Ha una stabilità particolarmente elevata e si adatta perfettamente a tutte le forme di piede. La soletta Comfordry X-40 garantisce un assorbimento ottimale dell’umidità e della traspirazione.

Il materiale funzionale a rete, particolarmente elastico, conferisce alla scarpa valori di torsione estremamente elevati e permette una vestibilità ottimale. Questo lo rende particolarmente adatto alla corsa su lunghe distanze.

6. ASICS GEL-QUANTUM 360 KNIT 2

Il comfort di questa scarpa è estremamente elevato e convince anche dopo pochi minuti. Grazie ai numerosi cuscinetti in gel, si ottiene un comportamento di corsa ottimale e si aumenta il comfort di calzata. L’ammortizzazione particolarmente morbida e l’uso di materiali di alta qualità assicurano anche qui un’esperienza di indossamento ideale.

Nel complesso, il peso di questo modello è una media di 337 grammi per gli uomini e 280 grammi per le donne. I valori di torsione di questo modello sono anche nella gamma superiore alla media. Questo significa che le scarpe rimangono stabili anche su terreni leggermente irregolari.

7. NIKE ZOOM FLY 3

Nike Zoom Fly 3 è stato anche ridisegnato e ora segna con una suola migliorata. Questo significa che si ottiene ancora una buona trazione su strade asfaltate, sia che il terreno sia asciutto o bagnato. La scarpa da corsa è dotata delle tecnologie di ammortizzazione più innovative del produttore oggi.

La famosa schiuma React, utilizzata anche nella Epic React, per esempio, in combinazione con una piastra in fibra di carbonio, assicura un ritorno di energia esplosivo durante la fase di roll-off. Quindi, secondo i tester, è possibile ottenere un secondo o due delle vostre unità di allenamento per la prossima maratona.

8. SAUCONY FREEDOM ISO 2

Questa è una scarpa neutra molto speciale che si suppone offra un grande comfort sulle brevi e lunghe distanze. La scarpa ha solo un leggero drop, il che significa che il tallone è solo quattro millimetri più alto dell’avampiede. Inoltre, la suola è leggermente curvata verso le dita dei piedi.

Poiché una buona ammortizzazione è particolarmente importante quando si corre su superfici dure, Saucony ha dotato la scarpa di un’intersuola spessa e di una soletta. La tomaia è costruita in modo tale da adattarsi bene al piede individuale. Questo si ottiene grazie allo speciale sistema di calzata di Saucony e alla tomaia ISO KNIT.

Criteri di acquisto per trovare la migliore scarpa da maratona

Imbottitura

Quando si tratta di ammortizzare una scarpa da maratona, è importante trovare il mix perfetto di comfort e reattività. Pertanto, è necessario scegliere una scarpa che ti dia molta energia.

Come regola generale, più tempo hai bisogno di correre la tua maratona, più ammortizzazione ha bisogno la tua scarpa. Naturalmente, anche il vostro peso e la salute dei vostri muscoli, tendini e articolazioni giocano un ruolo cruciale.

Dimensione

Con una scarpa da maratona, la taglia è più importante che con una normale scarpa da allenamento. Con un carico così lungo, l’arco del piede affonda notevolmente e il piede si gonfia. Inoltre, le ventisei ossa del piede si allargano, rendendo il piede notevolmente più grande.

Pertanto, la tua scarpa da maratona dovrebbe essere leggermente più grande della tua solita scarpa da corsa. La stabilità delle scarpe da corsa viene comunque dal mesopiede e dal tallone, quindi più spazio nell’avampiede non significa meno supporto.

Comfort

A differenza del picco delle gare su pista, che si possono strappare i piedi doloranti dopo 1500 metri, il fattore comfort è quindi estremamente importante con le scarpe da maratona. Gli studi hanno dimostrato che il rischio di lesioni nelle scarpe in cui ci si sente bene diminuisce considerevolmente.

Dato che una maratona mette a dura prova il corpo, hai più possibilità di raggiungere il tuo obiettivo con una scarpa da corsa che si senta bene sul piede. Importante durante il test : nessuna pressione sulle punte della tomaia, buona presa sul tallone e nessuna pressione sull’arco.

La Adizero Adios Boost è una scarpa da competizione molto leggera ma confortevole grazie alla tecnologia Boost, ideale per le corse su strada e le unità su pista ad alta velocità. Ti mette di buon umore durante la gara. La scarpa da corsa è molto diretta e tuttavia abbastanza comoda da essere indossata su lunghe distanze.

Per i corridori professionisti, Asics Gel Kayano 22 è una buona scelta e ha proprietà eccellenti per la corsa su lunghe distanze. Questo lo rende una scelta eccellente per qualsiasi maratona e un ottimo rapporto qualità-prezzo.

Share on facebook
Facebook
Share on google
Google+
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on pinterest
Pinterest