Le migliori chitarre elettroacustiche

gui-16

Ami la musica ? Ti piace suonare la chitarra mentre canti ? Ma stai ancora cercando una chitarra che ti soddisfi al meglio ? Devi sapere che la scelta di una chitarra deve essere personale, che sia classica, elettrica o folk. Oggi, in questo articolo, vi aiuteremo a ottenere idee di una migliore chitarra elettroacustica che può soddisfare le vostre aspettative, ma sarete voi a prendere la decisione.

Prima di entrare nel dettaglio e nel confronto, ci sono alcuni termini che devi considerare quando fai la tua scelta. Prima di tutto, le chitarre attireranno la vostra attenzione per il loro aspetto visivo, come il colore, il design, la consistenza del legno e soprattutto la loro forma (Jumbo, Grand Auditorium, Pan Coupé, ecc.). Naturalmente, il tocco e il suono saranno i criteri decisivi.

Ora che sai come scegliere una chitarra, nyc-site ti farà scoprire la nostra top 10 lista della migliore chitarra elettroacustica.

1. EPIPHONE AJ-220SCE

Se sei un principiante che vuole scegliere una chitarra, questa migliore chitarra elettroacustica per principianti è altamente raccomandata per te perché il suo prezzo non è alto e ti permetterà di imparare facilmente tutte le basi della chitarra. 

Questa chitarra della Epiphone è molto ben fatta per un modello della sua gamma. La sua qualità sonora e l’eccellente amplificazione vi sedurranno non appena suonerete le prime note di musica.

Un’altra ragione per cui questo strumento è nella nostra lista è la sua perfetta costruzione con materiali di alta qualità, dal top e dal manico in abete massello al fondo e alle fasce in mogano laminato. E ha una finitura poliuretanica lucida che gli conferisce un aspetto molto elegante.

Questi diversi materiali non sono solo vantaggiosi in termini di estetica, ma anche in termini di qualità del suono, soprattutto l’equilibrio del suono. Qualunque sia lo stile musicale che suonate, vi impressionerà con il suono equilibrato che produce, compresi i suoi bassi. Inoltre, offre una gamma media molto liscia e un’eccellente proiezione del suono.

Anche per quanto riguarda l’elettronica, questa chitarra non delude. Come la maggior parte dei modelli di questa categoria, è dotato di un amplificatore di base con un sintonizzatore incorporato. Questo gioca un ruolo importante non solo nella qualità del suono della chitarra, ma anche nella qualità dei materiali utilizzati nella sua costruzione.

Un consiglio ! Se sei un principiante, dovresti cercare un aiuto professionale se vuoi fare degli aggiustamenti. Per gli intenditori, tuttavia, sarà facile ottenere la migliore qualità del suono che si desidera.

Nonostante le sue qualità, questa chitarra non è un modello di fascia alta e quindi si rivolge principalmente ai principianti e può facilmente soddisfarli ma non ai chitarristi professionisti. Infatti, gli esperti trovano sempre qualcosa da dire sulla qualità del suono.

Tutto sommato, questa chitarra è una buona alternativa per coloro che non possono permettersi un modello professionale di fascia alta. Il prezzo basso può dare l’impressione di “cattiva” qualità, ma questo prodotto vi mostrerà il contrario. La qualità dei materiali sarà la prima cosa che vi piacerà di questo strumento. Questo spiega la sua eccellente durata. Vi servirà per anni.

Come un famoso produttore di strumenti musicali per molti anni, Epiphone può essere chiamata una delle migliori marche di chitarra acustica elettrica. Se volete comprarne uno, potete probabilmente optare per l’Epiphone AJ-220SCE.

Buoni punti

Materiali di alta qualità

Prezzo accessibile

Punti negativi

Questa non è una chitarra per esperti a causa della qualità del suono imperfetta.

2. CORT EARTH LUCE 550 LW NATURALE

Cort è una rinomata marca australiana che produce solo chitarre in legno australiano. Non è esagerato dire che questo marchio ha una vera identità e caratteristiche incomparabili.

Il comfort, il suono impeccabile, la consistenza unica del legno sono ciò che differenziano i loro prodotti da ciò che si trova spesso nei negozi di musica, sia in termini di qualità che di appeal visivo.

Inoltre, questa migliore chitarra elettroacustica premium Earth Luce 550 LW Natural di Core è offerta ad un prezzo che la maggior parte degli acquirenti può permettersi. Il suo top è fatto di legno massiccio e dà un suono molto buono solo in acustico. Inoltre, questo piano in cedro rosso dà un aspetto molto elegante e caldo.

Sfortunatamente, Cort ha deciso di smettere di produrre questo modello, quindi se hai la fortuna di trovarne uno, non tardare !

Buoni punti

Materiali di alta qualità

Suono eccellente

Prezzo accessibile

Design elegante

Punti negativi

Non è necessariamente un punto negativo, ma questa chitarra non è più prodotta da Cort

3. MARTIN SMITH W-100

Come una chitarra folk, questa migliore chitarra elettroacustica di fascia bassa di Martin Smith è progettata con corde in acciaio di fabbrica e non in nylon, che già suona alla grande. Ma per coloro che esigono un grande suono, è possibile sostituirli con fosfori extra leggeri in bronzo 10-47.

Una volta fatto questo, si passerà da un giocattolo per adulti a una chitarra dal grande suono. Ma in generale, il suono che si ottiene dalla chitarra è di buona qualità per il prezzo.

Tuttavia, essendo una chitarra folk, questa potrebbe non essere adatta ai principianti perché se non sei abituato, suonarla potrebbe farti male alle dita più di una normale chitarra acustica. Ma se non vi dispiace, potrà comunque accompagnarvi mentre imparate la musica.

Il Martin Smith W-100 è anche visivamente molto soddisfacente. Anche se non è collocato nella fascia alta, la sua finitura non è stata sciatta. A causa delle sue grandi dimensioni, questa chitarra è adatta anche agli adolescenti.

Punti positivi

Buona qualità del suono

Buon design

Punti negativi

È necessario sostituire le corde se si desidera una migliore qualità del suono

4. YAMAHA CS40II CHITARRA CLASSICA ELETTROACUSTICA

La migliore chitarra elettroacustica di fascia media Yamaha CX40II può catturare la tua attenzione se stai cercando una chitarra economica ma di alta qualità. Che sia in termini di prestazioni o di design, può darvi piena soddisfazione.

Questa chitarra è uno dei modelli ideali per gli amanti della chitarra classica. Con il suo colore naturale di palissandro, fa appello a tutti coloro che amano la semplicità dalla prima volta che lo vedono.

Essendo leggero, piacerà ancora ai principianti di fronte alla questione del peso. Con un peso di soli 1,5 kg, questo modello accompagnerà chiunque ami la musica. Il design è un altro vantaggio. Ha un top in abete, fondo e fasce in meranti e un ponte in nato / palissandro.

Con un prezzo accessibile ma prestazioni non perfette, questa chitarra è progettata principalmente per i nuovi giocatori ma non per i professionisti.

Positivi

Design elegante

Prezzo accessibile

Punti negativi

Questa non è una chitarra per esperti a causa delle prestazioni imperfette.

5. TAKAMINE GD51CE BSB GLS TP4 TD

Non è una sorpresa che questa chitarra di Takamine sia sulla nostra lista. Il marchio giapponese offre chitarre molto eleganti e di stile al suo pubblico di riferimento.

Questa chitarra folk elettroacustica ti dà facile accesso alle note alte. Pertanto, è raccomandato per i solisti che amano suonare sul manico. Le opinioni su questo modello differiscono leggermente, tuttavia, con alcuni che notano che manca un po’ di chiarezza in modalità tono puro e mostra davvero il suo pieno potenziale quando è collegato all’amplificatore.

Altri, al contrario, lo trovano perfettamente equilibrato. È probabile che la scelta delle corde per chitarra sia molto importante, dovrai trovare le corde giuste che ti daranno il suono che stai cercando. Questa è anche una caratteristica interessante di una chitarra in generale. Il bilanciamento del suono può essere regolato cambiando la marca e il materiale delle corde, ecc.

Punti positivi

Design elegante

Facile accesso alle note alte

Punti negativi

La chitarra porta a recensioni miste per quanto riguarda la qualità delle corde in modo che possano dare i suoni desiderati

6. IBANEZ – V50NJP-NT

Perché investire grandi cifre quando si può avere un buon inizio a questo prezzo ? Non è certo uno strumento professionale, ma è abbastanza preciso. Suono fantastico, grande design, è un’altra scelta per i principianti.

Alcuni utenti si sono lamentati del fatto che le corde della chitarra sono a volte stonate. Una volta risolto questo problema, non sono così sensibili allo sfregamento come la maggior parte di questa gamma media. Ecco perché possiamo goderci questa chitarra. Se sei un principiante, considera di farli sostituire da un professionista.

Viene anche fornito con alcuni accessori, ma la loro qualità lascia a desiderare. Tuttavia, per il prezzo, non possiamo aspettarci niente di meglio.

Punti positivi

Prezzo accessibile.

Migliore qualità rispetto ad altre chitarre della stessa gamma.

Punti negativi

La qualità delle corde e degli accessori deve ancora essere migliorata.

7. TAKAMINE GN93CE-NAT

Takamine è un marchio leader nell’acustica, e naturalmente nell’acustica elettrica. Il GN93CE-NAT è un’acustica elettrica di fascia media che presenta alcuni tasti molto belli, come il manico in palissandro, ed è una scelta interessante.

Questo modello si presenta in un corpo di chitarra Takamine NEX cutaway e presenta un manico sottile in mogano con una tastiera in palissandro con raggio di 12″. Il risultato è un’acustica che suona molto veloce ed è più che confortevole fino ai tasti alti. Ideale per giocatori virtuosi.

È interessante notare che è il retro di questa chitarra che è il più visivamente attraente, con una bella tastiera in palissandro e un design a tre pezzi in acero trapuntato. Lo guarderete per un po’ prima di convincervi a girarlo e iniziare a giocare.

Buoni punti

Grande ergonomia sul corpo e sul collo

Elettronica versatile

Retro dal design accattivante

Punti negativi

Alcuni consumatori si lamentano che questa chitarra non suona molto bene senza un amplificatore.

8. YAMAHA FX370C

Se sei un principiante e stai iniziando a imparare a suonare la chitarra a casa, questa chitarra elettrica acustica Yamaha FX370C sarà una delle scelte che possono aiutarti.

Non è esagerato dire che Yamaha ha creato una chitarra elettrica unica. La finitura in legno naturale mette specificamente in evidenza questo. Questo modello è ideale per riprendere a suonare la chitarra acustica o elettroacustica dopo un lungo periodo di inattività. Sicuramente riaccenderà la vostra passione per la chitarra.

In termini di qualità del suono, questo modello vi lascerà a bocca aperta. Il suono è potente, abbastanza acustico. Onestamente, non ci si aspetta che una chitarra a questo prezzo suoni così bene !

Punti positivi

Facile da usare

Prezzo accessibile

Punti negativi

Non è proprio un punto negativo, ma non sarà una chitarra ideale per i professionisti

9. CHITARRA ELETTROACUSTICA EPIPHONE EJ-200SCE

Lei è destro ? Questa chitarra di lusso Epiphone EJ-200SCE è per te !

L’uso del colore nero lucido per un design sobrio rivestito, la chitarra emana naturalmente un’attrazione innegabile.

Per quanto riguarda il suono, non sarete delusi perché questo modello ha tutte le caratteristiche per darvi il suono che volete. In formato super jumbo, offrirà un buon ritmo e un buon suono con la sua cima massiccia.

Progettata con diversi materiali, con legno di acero per il corpo e il manico, palissandro per le tastiere e abete rosso per la parte superiore, questa chitarra raggiunge una diversità unica. Tutto questo per offrire un buon suono acustico coerente e professionale con le sue sei corde.

Punti positivi

La qualità dei suoi materiali : acero, abete, palissandro fanno sì che questa chitarra appartenga alla categoria del lusso.

Buon suono : questa chitarra offre un suono eccezionale e ha tutti gli elementi per godere di un buon ritmo

Punti negativi

Necessità di manutenzione regolare : è necessario mantenere regolarmente e meticolosamente la parte del corpo di questa chitarra perché le nostre dita possono facilmente lasciare macchie su di essa.

10. EPIPHONE HUMMINGBIRD PRO

Anche se sono generalmente soluzioni economiche, le chitarre del fabbricante americano Epiphone sono sempre prodotti che suscitano la vostra curiosità. Come marchio rinomato tra i chitarristi di tutto il mondo, lancia sul mercato chitarre di alta qualità.

Il suo Hummingbird Pro FCB è una chitarra elettrica particolarmente affascinante. Uno dei suoi grandi vantaggi è la sua costruzione. Con un top in abete massiccio, fondo, fasce e manico in mogano, è una chitarra ben rifinita e resistente. Ha una dimensione di 629 mm e viene fornito con 20 tasti, un preamplificatore Shadow ePerformer e un accordatore Groover.

Per quanto riguarda il suono, anche se è una chitarra di fascia media e le sue capacità sono limitate, è comunque soddisfacente per i principianti. In termini di design, questa chitarra elettrica Epiphone Faded Cherry Burst ha un look classico ed è abbastanza giocoso.

In breve, anche se ci sono alcuni piccoli difetti che possono essere identificati dagli esperti, è ancora un ottimo strumento. Alla fine, ha un prezzo molto buono.

Ponti positivi

Buon prezzo per la qualità

Look retrò

Suono corretto

Punti negativi

Mancanza di precisione nella costruzione

Come usare la tua chitarra come migliore chitarra elettroacustica ?

Suonare la chitarra è diventato un hobby o una passione di molte persone perché dà un suono dolce per rilassarsi. E poiché è uno strumento facile da imparare, molti principianti scelgono spesso di acquistare una chitarra elettroacustica.

Una volta che sei stato in grado di scegliere la tua migliore chitarra elettroacustica, è necessario sapere come usarla in quanto possono avere alcune differenze tra loro. Se siete nuovi a questo gioco, vi perderete nel suo utilizzo. Non preoccupatevi! Ecco alcune linee guida e consigli per la tua prima chitarra elettroacustica.

Leggere le istruzioni

Ogni chitarra avrà un diverso set di istruzioni, quindi assicurati di leggerle prima di suonare il tuo nuovo strumento. Alcune delle informazioni più importanti a cui devi prestare attenzione sono : cosa hai con la chitarra, quali connessioni sono utili per il risultato che stai cercando, se lo strumento ha bisogno di essere collegato per ottenere il suono, il modello di cavo usato, ecc.

Utilizzare un amplificatore

Dopo aver letto le istruzioni, considerate l’uso di un amplificatore se necessario e se avete il budget. È importante averne uno perché non solo aiuta a ottenere un suono più forte ma anche molto migliore. Ma non è necessario in tutti i casi. Se, per esempio, vuoi solo esercitarti nella tua stanza o suonare con la famiglia e gli amici, non avrai bisogno di un amplificatore. O se è per la registrazione in studio, non ne hai nemmeno bisogno, dato che hai già un microfono.

Assicuratevi di avere i componenti giusti

Quindi, hai scelto di collegare la tua chitarra a un amplificatore per ottenere le migliori note dalla tua chitarra. Ma per collegarlo, è necessario iniziare a controllare tutti i componenti necessari. Oltre all’amplificatore, avrete bisogno di un equalizzatore, un cavo e un sistema HIFI con altoparlanti. Si prega di notare che se si utilizza un adattatore stereo, assicurarsi che il cavo sia anche in formato stereo per l’uscita del suono.

Collegarlo correttamente

Prima di collegare la chitarra ad altri componenti, controlla che la batteria sia completamente carica. Altrimenti, anche quando è collegato all’amplificatore e al sistema HIFI, suonerà lo stesso. Poi collega la chitarra all’amplificatore. Usate poi un cavo dell’amplificatore e collegatelo al sistema HIFI alla porta etichettata Aux.

Accordare la chitarra

Un’ultima cosa da fare è accordare la chitarra. Sappiate che l’aumento o l’abbassamento del calibro delle corde influenzerà la configurazione della chitarra. Dal momento che i diversi calibri aggiungeranno o diminuiranno la tensione delle corde, dovrai mettere a punto alcuni dei tuoi rilievi, l’azione e l’intonazione durante questa regolazione.

Come principianti, avrete bisogno di un accordatore per aiutarvi a regolare le corde.

Come curare la migliore chitarra elettroacustica ?

La chitarra è uno strumento sensibile e viene spesso danneggiata da mani maldestre o inesperte. Tuttavia, non è un segreto che le chitarre rimangono durevoli.

Proprio come ogni auto ha bisogno di cura e manutenzione per mantenere il motore in funzione, anche le chitarre hanno bisogno della vostra attenzione. Abbiamo messo insieme i nostri migliori consigli per 3 diverse aree di cura della chitarra che ogni chitarrista dovrebbe conoscere – padroneggiale tutte e la tua chitarra ti ringrazierà anno dopo anno per il suo fedele servizio.

Conservare la chitarra nel modo giusto

Mantenere la tua chitarra al sicuro e in ottime condizioni dipende da come la usi quando non la stai suonando. Mantenere il giusto livello di umidità dove viene conservata e tenerla in un posto sicuro come la sua custodia sono tutti elementi essenziali per una buona cura della chitarra.

È probabile che la tua chitarra sia costruita con una selezione di legni diversi. Il legno è naturalmente molto reattivo all’umidità, il che rende l’umidità dell’ambiente che circonda la chitarra di vitale importanza.

Livelli di umidità più alti causano il rigonfiamento del legno, che può causare la separazione delle giunture in vari punti della chitarra.

La secchezza, d’altra parte, è potenzialmente molto più grave. Quando il legno soffre di una grave mancanza di umidità, si restringe, il che può portare a crepe nel top della chitarra o a un manico deformato. Un segno rivelatore di secchezza è che i bordi dei tasti si sentono improvvisamente taglienti quando si staccano dal legno.

Per evitare problemi di umidità, è necessario creare un ambiente stabile per la chitarra. Idealmente, si desidera un’umidità relativa del 45-55%. La temperatura della stanza può essere difficile da regolare, quindi uno dei migliori consigli è quello di assicurarsi di rimettere la chitarra nella sua custodia tra una sessione e l’altra.

In alternativa, compratevi un igrometro digitale, un umidificatore e un deumidificatore, e monitorate attentamente l’ambiente della vostra chitarra, regolandolo se necessario.

Inoltre, se non ci giocate, riporlo nella sua custodia vi assicurerà che non sia caduto e quindi non si graffierà o ammaccherà.

Pulire la chitarra

In caso contrario, compratevi un igrometro digitale, un umidificatore e un deumidificatore, e monitorate attentamente l’ambiente della vostra chitarra, regolandolo secondo necessità.

La pulizia della chitarra è una delle parti più basilari e importanti della cura efficace della chitarra. La pulizia non solo lo mantiene lucido e nuovo, ma può anche estendere la vita delle vostre corde e impedire che la vostra attrezzatura si appanni o invecchi prematuramente. Ogni chitarra merita una pulizia regolare e si sentirà meglio a suonare come risultato.

Una buona cura della chitarra comprende anche la sua pulizia quotidiana. Lavarsi le mani prima di giocare. Le nostre mani sono coperte da un sacco di sporco, olio e sudore, ma le nostre chitarre non devono esserlo.

Quindi, per la manutenzione della chitarra, lavarsi le mani prima di suonare può aiutare a proteggere la chitarra dalle cose sporche a cui siamo esposti durante il giorno.

Il sudore, la pelle morta e gli oli naturali della tua pelle possono avere un effetto sull’aspetto e la suonabilità della tua chitarra, dal lasciare segni nella finitura al corrodere i tasti e lasciare depositi sgradevoli sulla tastiera. Tieni sempre un panno pulito e asciutto a portata di mano nella custodia della chitarra e assicurati di pulire la chitarra prima e dopo ogni sessione di gioco.

Tuttavia, si prega di notare che ogni parte di una chitarra richiede una cura specifica. Per le corde e il corpo, usa un panno morbido e asciutto per pulire la parte inferiore e rimuovere il sudore. Avvolgi delicatamente il panno intorno a una corda alla volta e muovilo su e giù.

Per i tasti dello strumento, rimuovete prima le corde. Poi usare un panno di cotone inumidito in acqua calda con qualche goccia di detergente, e strofinare e risciacquare delicatamente i tasti. Non dimenticate di lubrificare i tasti con olio di limone prima di rimettere le corde. Infine, è sufficiente aggiungere qualche goccia di olio per motori alle macchine da tuning per prevenire la ruggine.

In particolare, puoi anche usare un pulitore di corde se vuoi davvero prenderti cura delle tue corde. Se non ti sei preso cura delle tue corde (pulendole spesso) o se hanno molto sporco e grasso, puoi comprare un pulitore e un lubrificante per corde.

I detergenti per corde non sono esattamente necessari, quindi se pulisci le tue corde ogni volta che suoni la chitarra, non ne avrai davvero bisogno. Non usare mai detergenti commerciali multiuso sulle corde della tua chitarra !

Se le tue corde hanno un sacco di costruzione e non hai visto davvero una differenza quando ti sei preso il tempo di pulire le corde, potresti essere meglio se sostituisci le corde.

Cambia regolarmente le tue corde

Assicurati di cambiare regolarmente le tue corde, perché accumulano polvere e residui per un certo periodo di tempo. La frequenza con cui si cambiano le corde dipende da quanto spesso si suona la chitarra. Non importa quanto spesso suoni le tue corde, dovresti almeno cambiarle ogni due mesi.

Cambiare le corde è un’abilità che ogni chitarrista dovrà imparare prima o poi, e lo sforzo vale la pena. Un nuovo set di corde darà spesso nuova vita a una chitarra e aiuterà a tenerla meglio.

Assicurati di non rimuovere tutte le corde in una volta sola, perché questo può far perdere tensione alla tua chitarra per un certo periodo di tempo, con il risultato di un manico piegato che cambierà il suono della tua chitarra per sempre.

Invece di rimuovere tutte le corde in una volta sola, rimuovete e sostituite le due corde più basse, poi passate alla coppia successiva. Quando passi e sostituisci le tue corde, assicurati di prendere il tuo tempo per pulire i tasti e l’olio dal manico.

Share on facebook
Facebook
Share on google
Google+
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on pinterest
Pinterest