Gli 8 migliori condizionatori d’aria

clim-10

I condizionatori d’aria sono oggi tra gli elettrodomestici più indispensabili della casa. Forniscono raffreddamento in estate e riscaldamento in inverno, rendendoli confortevoli in tutte le stagioni. Ma non tutti i modelli sul mercato sono efficienti. Bisogna considerare diversi parametri per fare la scelta giusta. Tra le migliori opzioni, troverete il condizionatore d’aria mobile Climia CMK 2600, che premia essenzialmente per la sua versatilità ed ergonomia. Per quanto riguarda il condizionatore portatile Whirlpool PL, è un pezzo unico, compatto e leggero allo stesso tempo. Questo vi permetterà un’installazione più facile.

Lo sviluppo della tecnologia ha dato vita a molti modelli di condizionatori d’aria. E non tutti soddisfano necessariamente le vostre esigenze. Abbiamo quindi raccolto in questo confronto i migliori per ogni categoria. La cosa buona è che ognuno di questi condizionatori ha le sue caratteristiche.

Condizionatore d’aria portatile

1. Climia CMK 2600 condizionatore d’aria mobile

Climia ti fornisce questo condizionatore d’aria mobile 3 in 1 che può essere un refrigeratore d’aria, un ventilatore e un deumidificatore allo stesso tempo. Lavora sotto una potenza di 0,91 kW con un flusso d’aria di310m3/h e ha uno scarico d’aria, per maggiori prestazioni. In modalità di raffreddamento ad aria, la sua potenza è di 2,3 kW. Inoltre, è di tipo monoblocco e sarà in grado di trattare una stanza con un volume fino a 80 m3, con l’aiuto di un telecomando.

Per la sua funzione di deumidificazione non è necessario forare la parete, poiché questa unità viene fornita con un kit di montaggio completo che la rende funzionale sia che venga installata direttamente sulla parete o fissata alla finestra. Questo lo rende versatile e mobile per essere spostato da una stanza all’altra per la ventilazione.

Inoltre, può essere facilmente collegato a un tubo dell’aria, e la manutenzione del suo filtro dell’aria non è difficile da realizzare. Per finire, vale la pena menzionare che il suo uso è facilitato dal suo telecomando e dall’interfaccia LED.

2. Condizionatore d’aria portatile Argo Relax Style

Per la vostra casa, la vostra auto o il vostro ufficio, quest’estate è importante investire in un condizionatore d’aria efficiente. L’obiettivo è quello di proteggersi contro la nuova ondata di calore. Argo Relax Style è una buona alternativa in questo senso.

È un condizionatore d’aria portatile che funziona a 1000 BTU/h, con 3 possibili modalità di raffreddamento e 3 velocità del ventilatore, oltre a una modalità automatica. Cosa ti permette di gestire bene l’atmosfera della tua casa.

Di colore bianco, con alette direzionali orizzontali e verticali motorizzate, con una dimensione di 30*36*81 cm, è un dispositivo di design moderno che si adatta perfettamente alla decorazione delle vostre stanze.

Offre anche un ottimo comfort di utilizzo con un livello sonoro di 64 dB e un telecomando incluso per un’impostazione remota. Facile da installare, oltre ad essere semplice da usare, il dispositivo sarà consegnato in kit con i suoi fissaggi.

Condizionatore d’aria senza ventola

3. Condizionatore d’aria portatile Whirlpool PL

Per le stanze piccole, raccomandiamo il condizionatore Whirlpool PL. Questa è una nuova gamma di condizionatori d’aria portatili che sono progettati per portare un po’ più di comfort nella vostra casa.

È un’unità di tipo monoblocco, quindi è facile da installare. Compatto e leggero, sarà collocato contro una parete o sul bordo di una finestra secondo le vostre esigenze. Il suo colore nero porterà una certa discrezione e gli permetterà di adattarsi facilmente al vostro design interno.

Conosciuto e apprezzato per le sue prestazioni, questo condizionatore d’aria sta diventando sempre più popolare. È un accessorio ideale per piccole stanze di 35 m2 e sarà in grado di diffondere 380 m3 di aria all’ora.

È classificato A+. Questa è una garanzia della sua efficienza. Questo dispositivo ha una tecnologia reversibile. In altre parole, può anche fungere da riscaldatore in inverno.

Condizionatore d’aria reversibile

4. Condizionatore d’aria Diloc Dual Split R32

Sei una di quelle persone che spesso si chiedono come scegliere i migliori condizionatori d’aria ? Optate per questa attrezzatura. Questo modello Diloc si distingue tra i più nuovi sul mercato.

Ha una funzione Wi-Fi, che lo rende più comodo da usare. Questa opzione ti permette di controllare l’unità dal tuo tablet, iPad o smartphone. Optando per questo modello, potrete beneficiare di un servizio di assistenza da parte dei centri Diloc, che sono disponibili su tutto il territorio nazionale. Una garanzia di 2 anni è anche offerta su tutti i componenti, ad eccezione del compressore Sharp, che ha una durata di 5 anni.

Per quanto riguarda le sue prestazioni, questo condizionatore ha una capacità di raffreddamento di 7,0 kW, e lo stesso per il riscaldamento. Il consumo di energia è di 1,4 kW per il raffreddamento e di 1,25 kW per il riscaldamento.

L’attrezzatura è adatta a qualsiasi stanza, poiché non occupa troppo spazio. È lunga 805 cm, profonda 194 cm e alta 285 cm, senza imballaggio.

Condizionatore d’aria a muro

5. Olimpia Splendid Fixed Inverter Air Conditioner

Questo condizionatore a parete è la nuova rivelazione di quest’anno. Progettato per darvi un reale risparmio energetico, è classificato A++ in modalità di raffreddamento e A+ quando passa alla modalità di riscaldamento.

E la parte migliore è che mescola l’economia con l’ecologia. L’unità utilizza il gas refrigerante R32, il che la rende il più ecologico possibile.

Ciò che gli utenti apprezzano di questo condizionatore a parete è anche il suo controllo Wifi, una vera innovazione portata dal produttore. Quest’ultimo vi offre la possibilità di controllare l’attrezzatura a distanza, un po’ come l’uso del telecomando.

Questo dispositivo permette anche di utilizzare la funzione di ventilazione e deumidificazione indipendentemente dal dispositivo. Con un livello sonoro di 53 dB (A), è molto più silenzioso delle sue controparti.

6. Condizionatore d’aria a gas Daikin Siesta ATXC35B R 32

Questo condizionatore Daikin ATXC35B offre molta più efficienza rispetto ai vecchi modelli. Eppure consuma meno elettricità (meno del 20%).

Ha un SCOP/EER di 6, permettendovi di beneficiare di una riduzione del 50% del consumo di elettricità. È adatto a tutte le stanze. Si può anche installare nella stanza di un bambino, dato che è molto silenzioso.

Non c’è bisogno di un professionista per installarlo. Le istruzioni di installazione e il manuale utente sono facili da capire. Tuttavia, è meglio farsi aiutare da una persona più qualificata per i collegamenti elettrici. Con il suo colore bianco, può essere facilmente integrato in qualsiasi stile di arredamento.

Il suo design elegante ed estetico non potrà che migliorare i vostri interni. Infine, rispetto ad altri prodotti della stessa categoria, il suo prezzo è più accessibile per un dispositivo di tale qualità.

7. Condizionatore d’aria Daikin FTXB35C + RXB35C

Fondata nel 1924, Daikin sta rapidamente diventando la migliore marca di condizionatori d’aria sul mercato. Questa azienda giapponese è da tempo conosciuta oltre confine e compete con le più grandi marche europee.

Con una potenza nominale di 3500 W, questo condizionatore reversibile raffredda tutta la casa. Può essere usato come un dispositivo di riscaldamento e regola perfettamente la temperatura con il suo telecomando. Allo stesso tempo, l’unità è silenziosa e può funzionare durante la notte senza causare una sensazione di disagio. Anche il consumo è ridotto al minimo grazie alla sua classificazione A+.

Inoltre, questo condizionatore Daikin è facile da installare e può essere collocato quasi ovunque. Molti consumatori lo collocano nel corridoio per una maggiore discrezione. Il suo design ordinato e compiuto gli permette di fondersi con l’arredamento. La sua finitura bianca ha attirato molti acquirenti. Data la popolarità del produttore, possiamo solo attestare che un condizionatore Daikin è necessariamente buono.

8. Condizionatore d’aria Mitsubishi DC Inverter

Il condizionatore d’aria Mitsubishi è un alleato che non dovreste minimizzare per il vostro design interno prima che arrivi l’estate. È un dispositivo di ventilazione professionale con un’unità interna e un’unità esterna da 9.000 a 18.000 BTU a seconda delle vostre esigenze.

Ideale per rinfrescarvi durante la notte, è facile da usare ed è comodo. Ha un timer di 12 ore e un sistema di spegnimento automatico e un livello sonoro di soli 21 dB. È più silenzioso delle sue controparti.

Convenientemente, verrà fornito con un telecomando con modulo Me Cloud Wifi per permettervi di controllarlo a distanza.

Questo vi permetterà di gestire il vostro consumo di energia e l’atmosfera della vostra casa. Questo è un condizionatore d’aria top di gamma con classificazione A+. In particolare, emette gas refrigerante R32.

Guida all’acquisto

Trovare il miglior condizionatore d’aria sul mercato richiede un po’ di know-how. Non basta scegliere il più economico. Le prestazioni dell’apparecchio contano. E per questo, è importante considerare alcuni elementi.

Il potere

La potenza è il primo parametro da controllare prima di comprare un condizionatore d’aria. La ragione è semplice. Un’unità sottopotenziata non sarà in grado di fornire un adeguato riscaldamento o raffreddamento alla vostra casa. Tuttavia, non c’è bisogno di ottenere il più potente se la vostra stanza è abbastanza piccola. Sarete solo esposti a un consumo eccessivo di energia.

Per determinare il valore di cui avete bisogno, dovreste contare da 100 a 130 watt per metro quadrato o 45 watt per metro cubo per un soffitto alto 2,5 m. Quindi, se vuoi installare il tuo condizionatore economico in una stanza di 20 m², deve avere almeno 2000 W.

Si può anche fare riferimento all’unità termica britannica (BTU). Si noti che 1 W è equivalente a 3414 BTU. Come esempio, 8.000 BTU sono raccomandati per 20 m², e 15.000 BTU per 40 m².

Efficienza energetica

Il vostro condizionatore d’aria sarà senza dubbio l’apparecchio più usato nella vostra casa. Per non ritrovarsi con una grande bolletta elettrica alla fine del mese, è necessario confrontare l’efficienza energetica di tutti i modelli.

Fondamentalmente, su tutti gli elettrodomestici sul mercato, è rappresentato come A, A+ e A++ sull’etichetta. C’è una differenza del 10% tra le classi. E naturalmente, l’equipaggiamento più energivoro è la classe A. Ma ha una durata di vita più lunga.

Per quanto riguarda un condizionatore d’aria, gli studi hanno dimostrato che per un uso regolare, cioè 4 ore al giorno, la vostra bolletta elettrica potrebbe aumentare del 15% al mese, e del 25% se l’uso supera queste 4 ore. Ecco perché è importante studiare l’efficienza energetica del vostro condizionatore d’aria.

Il tipo

Prima di cercare un posto di fiducia per comprare un nuovo condizionatore d’aria, determina prima quale dei due tipi venduti sulle piattaforme hai bisogno. Le unità a pacchetto sono le più semplici da installare, ma anche le più veloci. Come suggerisce il nome, questi modelli combinano tutti i loro componenti in una sola unità. Il vantaggio è che sono facili da spostare. Inoltre, le ruote sono integrate nella base per facilitare il trasporto. Inoltre, i monoblocchi sono molto utili per raffreddare una stanza più grande di 35 m².

Gli split funzionano allo stesso modo dei modelli precedenti, tranne che sono composti da due elementi separati. All’interno c’è un blocco e all’esterno un’unità di ventilazione. A differenza della sua controparte, uno split è più difficile da trasportare e meno semplice da allestire. Tuttavia, ha il vantaggio di essere più efficiente dell’unità split.

Il livello di rumore

I nostri consigli si concentrano anche sugli elettrodomestici silenziosi. Il livello sonoro è un fattore importante per determinare quale sia il miglior condizionatore d’aria sul mercato. E in questo contesto, gli split sono molto più silenziosi dei monoblocchi perché il loro motore è collocato all’esterno della casa.

In media, hanno un livello di rumore di 40 decibel, rispetto ai 60 decibel dei monoblocchi. Tuttavia, i progressi della tecnologia hanno permesso loro di avere una funzione notturna che offre più discrezione. Questo permette all’utente di dormire in pace e tranquillità.

Il vantaggio degli apparecchi silenziosi è che hanno un’etichetta Eurovent. Questa organizzazione indipendente valuta e testa le emissioni sonore del condizionatore d’aria per garantire il comfort che offre.

Il volume del suono è sempre studiato da vicino in una guida all’acquisto dei migliori condizionatori d’aria.

Opzioni

Un buon condizionatore d’aria è anche quello che vi offre molte opzioni utili. Attualmente, tutti i modelli sono in grado di deumidificare. Solo alcuni permettono di attivare questa funzione indipendentemente dal raffreddamento.

Allo stesso modo, mentre la maggior parte può pulire l’aria, alcuni possono anche eliminare gli odori persistenti. Questo è generalmente il caso dei condizionatori d’aria che usano un filtro a carbone attivo. Quelli che incorporano il filtro elettrostatico sono molto più efficaci contro batteri, polline e polvere.

Troverete anche condizionatori d’aria con un timer. Quest’ultimo è utile perché vi permette di scegliere quando far funzionare la vostra unità. Il telecomando offre anche una vera comodità.

Come usare un condizionatore d’aria?

Sapere come usare il vostro condizionatore d’aria vi permetterà di approfittare del suo potenziale. Il manuale dà solo una panoramica dell’installazione. Qui, vi mostriamo consigli su come massimizzare le prestazioni del vostro condizionatore d’aria su base giornaliera.

Assicurarsi che il condizionatore d’aria sia installato correttamente

In generale, un condizionatore d’aria mobile confezionato può essere installato senza la necessità di un professionista. Quindi, se volete andare da soli, dovete assicurarvi che l’unità sia impostata correttamente prima di maneggiarla.

Per prima cosa, mettete la vostra attrezzatura in una zona asciutta e ventilata. Quando fissate la canalizzazione, evitate di piegarla troppo. I condizionatori d’aria contengono un refrigerante. Si consiglia di fare attenzione. E se avete un problema, non cercate di smontare il condizionatore d’aria da soli.

Capire il funzionamento del telecomando

Quasi tutti i condizionatori d’aria oggi hanno un telecomando con una funzione più o meno simile. Questo vi permetterà di controllare l’unità senza dovervi alzare. Il pulsante ON/OFF è usato per accendere, spegnere o mettere il prodotto in standby.

Il sole rappresenta il riscaldamento e il fiocco di neve è per l’aria condizionata. Nelle 5 modalità, c’è anche la deumidificazione che è il disegno di una goccia d’acqua sul telecomando. Il simbolo del vento indica la ventilazione e la lettera A indica la modalità automatica.

Impostare correttamente la temperatura

Non c’è bisogno di sapere come raffreddare una stanza con un ventilatore se si imposta il condizionatore alla giusta temperatura. Normalmente, dovreste impostare il vostro condizionatore d’aria tra i 25 e i 26°C per evitare lo shock termico.

La temperatura all’interno della casa non dovrebbe essere troppo diversa da quella esterna. Si raccomanda una differenza massima di 10°C durante un’ondata di calore.

Notate che 1°C in meno può farvi risparmiare il 20-25% nel consumo di energia. Controlla i gradi in base alla stanza.

Evitare lo spreco di energia

Per godere di una temperatura piacevole nella vostra casa, non è necessario lasciare l’unità in funzione tutto il giorno. Non solo aumenterà la vostra bolletta, ma può anche avere un impatto sulla vostra salute. Ricordate che i condizionatori asciugano l’aria.

Accendere il condizionatore d’aria solo per qualche ora. Soprattutto, si dovrebbe mantenere il livello di umidità nella stanza tra il 30 e il 60 per cento. Finestre e porte dovrebbero essere chiuse per mantenere la temperatura.

Mantenere l’unità regolarmente

Pulire il filtro di tanto in tanto con un detergente. Il filtro deve essere ben mantenuto, altrimenti diffonderà particelle organiche che sono particolarmente dannose per gli occhi. E aspettare che l’elemento sia completamente asciutto prima di rimetterlo al suo posto.

Per le persone sensibili, queste possono portare ad allergie. Se si tratta di un filtro a carbone attivo, la pulizia è necessaria solo una volta all’anno.

Spolvera frequentemente il tuo condizionatore d’aria e assicurati che la vaschetta della condensa sia perfettamente pulita.

Una manutenzione regolare manterrà l’unità senza problemi più a lungo.

Ventilatore o condizionatore per proteggere la tua salute?

Quando arrivano le ondate di calore, raffreddarsi può diventare un vero e proprio percorso ad ostacoli. È quindi necessario dotare la vostra casa di dispositivi che corrispondano al livello di comfort che state cercando. Assicuratevi che l’attrezzatura in questione possa soddisfarvi sotto tutti gli aspetti, ma soprattutto in termini di salute. Qui vi mostriamo come fare la scelta giusta tra condizionatore e ventilatore.

Il ventilatore: tipi e funzionamento

Durante la stagione calda, la vendita di ventilatori è in pieno svolgimento. Si tratta di un’apparecchiatura di utilità la cui funzionalità è quella di creare vento artificiale. La sua particolarità sta nel fatto che agita l’aria dell’ambiente per portare una sensazione di freschezza. È quindi una soluzione ausiliaria per coloro che cercano una modalità di comfort occasionale.

Tuttavia, questa attrezzatura non ha una tecnologia di controllo della temperatura. Simile a un sistema di ventilazione, funziona promuovendo l’evaporazione nella stanza a breve distanza. Dovete quindi posizionarvi vicino all’esemplare per beneficiare delle sue prestazioni ottimali.

Sul mercato, avete una vasta scelta di articoli offerti dai produttori. Sono disponibili in varie forme, tipi di installazione, ma anche potenze. L’obiettivo è quello di trovare il dispositivo che si adatta alle vostre esigenze al fine di migliorare il vostro livello di comfort durante i periodi di calore intenso. Che si tratti dei cosiddetti esemplari elicoidali o dei modelli classificati come centrifughi, capite che i ventilatori non hanno caratteristiche di rigenerazione dell’aria.

L’impianto di climatizzazione: i modelli proposti e le funzionalità annesse

Da alcuni anni, i condizionatori d’aria hanno invaso il mercato delle apparecchiature di controllo della temperatura per le case. Simile al funzionamento delle pompe di calore, questo tipo di apparecchiatura è generalmente composto da un compressore e un condensatore. Il processo di funzionamento è semplice: l’aria viene aspirata e poi raffreddata e distribuita in tutta la stanza. Può essere classificato come un apparecchio di refrigerazione.

Ci sono due categorie principali di condizionatori d’aria sul mercato: le unità monoblocco e le unità split. Il primo è composto da una sola unità e può essere installato all’interno senza causare problemi di spazio. Il secondo ha due componenti, uno dei quali evacua l’aria calda ed è installato all’esterno e l’altro all’interno. In tutti i casi, l’attrezzatura, che può essere fissa o mobile, emette una frequenza acustica più alta del ventilatore. Alcuni sono definiti silenziosi, mentre altri sono difficili da affiancare.

I condizionatori d’aria sono quindi una buona alternativa per gestire il comfort termico nella vostra casa. Le unità multisplit sono in grado di impostare la temperatura desiderata in un interno al grado più vicino in qualsiasi stanza. Tuttavia, alcune unità richiedono un professionista per installarle.

Vantaggi e svantaggi di ogni tipo di attrezzatura

Ogni tipo di ventilatore ha i suoi punti di forza e di debolezza. A seconda delle dimensioni della vostra stanza, avete bisogno dell’attrezzatura giusta. In generale, non permettono di abbassare la temperatura della stanza. La loro funzionalità è limitata alla semplice agitazione dell’aria, calda o fredda. Sono utilizzati per raffreddare o riscaldare una persona in particolare e non l’intera stanza. Questi dispositivi sono anche economici, oltre ad essere efficienti e gestibili. Tutto quello che dovete fare è puntarli verso l’area in cui vi trovate e funzioneranno. Altri funzionano autonomamente e sono controllati da un telecomando per una maggiore comodità.

I condizionatori d’aria sono in grado di gestire efficacemente la temperatura della vostra casa. Tuttavia, ogni tipo ha i suoi vantaggi e svantaggi. I modelli a pacchetto singolo possono essere installati in piccoli spazi. In termini di praticità, offrono la migliore alternativa perché sono facili da usare e non occupano spazio. Il lato negativo è che i condensatori sono abbastanza rumorosi.

Se avete una stanza di più di 30 m², gli split mobili sono i più adatti. Anche se occupano molto spazio, il loro rendimento è evidente. Le unità fisse, d’altra parte, richiedono l’intervento di un professionista, ma potrete godere di un confortevole livello di calore una volta che il modello è al suo posto.

I dispositivi reversibili hanno funzioni multiple come raffreddare, riscaldare, purificare o deumidificare l’aria. In generale, i condizionatori d’aria hanno un impatto sull’ambiente perché consumano molta energia e funzionano come un frigorifero.

Rischi e istruzioni per l’uso

In generale, il ventilatore offre il minor numero di rischi per la salute degli utenti, sia giovani che anziani. Ci sono solo due effetti collaterali dell’uso del ventilatore, che sono l’irritazione degli occhi e il raffreddore. Si verificano quando l’attrezzatura è orientata in modo permanente verso la persona. Pertanto, evitare questo tipo di soffiaggio anche quando fa caldo. Puoi anche evitare questi inconvenienti attivando l’opzione oscillante del tuo modello.

Nel caso dei condizionatori d’aria, gli effetti sul benessere dell’utente sono molto maggiori. L’uso intensivo di questo tipo di attrezzatura può portare a problemi di salute. Se non si valutano accuratamente le differenze di temperatura o se non si mantiene correttamente la propria attrezzatura, si è esposti a complicazioni come naso che cola, mal di gola, crampi muscolari o occhi secchi. Se si trascurano questi effetti, si può andare incontro a problemi più gravi come la perdita di coscienza o l’arresto respiratorio.

Per evitare ciò, assicuratevi di regolare la temperatura dell’aria condizionata di circa 5°-8°C rispetto alla temperatura esterna. Assicurati anche di stare lontano dalle correnti d’aria fredda. Nel caso di una camera da letto, evitate di posizionare l’apparecchio vicino al vostro letto o di puntare i sistemi di scarico verso di voi durante i viaggi in auto. Le preoccupazioni per il vostro benessere possono anche essere legate alla cattiva manutenzione delle vostre attrezzature. Le malattie respiratorie come l’allergia o la legionellosi sono causate da una manutenzione trascurata di filtri e condotti.

Domande frequenti

Quale dovrei scegliere tra un condizionatore d’aria e un ventilatore?

Gli acquirenti spesso esitano tra un condizionatore d’aria e un ventilatore. Anche se entrambi possono fornire raffreddamento, ci sono molte differenze tra loro. Il ventilatore è un dispositivo piccolo e leggero, a differenza del suo rivale più pesante e compatto. Non richiede una manutenzione speciale e si inserisce facilmente in una presa di corrente.

Tuttavia, un ventilatore sposta l’aria fino a 5 metri, mentre un condizionatore raffredda l’intera stanza. Per sapere quale scegliere, definite i vostri bisogni. Perché anche se i ventilatori sono meno efficienti, sono sufficienti per certe situazioni. Tuttavia, è più utile sapere quanto consuma un ventilatore elettrico.

Quanto costa un ventilatore?

Come per i condizionatori d’aria, si possono anche trovare diversi tipi di ventilatori sul mercato, e a ciascuno il suo prezzo.

Per un modello indipendente, il prezzo può variare tra 50 e 450 euro. E, naturalmente, questo dipende dalla qualità di fabbricazione dell’articolo in questione. Un ventilatore a colonna, invece, costa tra i 40 e i 430 euro, e i ventilatori a soffitto dai 50 ai 200 euro.

I ventilatori più costosi sono quelli senza pale. Questi costano almeno 350 euro. I migliori costano fino a 450 euro.

Quanta energia consuma un ventilatore in piedi?

Prima di tutto, risponderemo alla domanda in modo globale, per il caso di un ventilatore: quanti watt consuma? In linea di principio, questa attrezzatura può consumare fino a 40.000 W ogni anno. Ma questo dipende da quanto spesso lo si usa. Nel caso dei modelli a pavimento, il consumo è di 12.500 W all’anno.

Se vi state chiedendo quanta potenza consuma un ventilatore a colonna, dovete sapere che questo è il modello che consuma meno energia di tutti. Ha bisogno solo di 8.000 W all’anno, a differenza di un ventilatore a soffitto, che richiede 10.000 W all’anno.

Perché il mio ventilatore non gira?

Se l’elica del vostro ventilatore non gira, significa semplicemente che la vostra unità è danneggiata. Se si tratta di un modello meno sofisticato, potete smontarlo. Prova a controllare i terminali del motore per la tensione.

Se non c’è niente che non va, allora controllate lo stato del modulo di controllo che si trova nella piccola scatola.

Per un modello più complesso, chiamate un riparatore.

Share on facebook
Facebook
Share on google
Google+
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on pinterest
Pinterest